Salento Virtuale
Benvenuto nel Forum.
Nome utente:
Password:
Salva la password


Registrazione
Selezione lingua

Hai dimenticato la Password?
  Home   Forums   Calendario Eventi   Responsabili   Libro Ospiti   FAQ     Registrazione
Discussioni Attive | Sondaggi Attivi | Risorse | Utenti | Utenti Connessi | Catalogo Avatar | Cerca
[ Membri Attivi: 0 | Membri Anonimi: 0 | Ospiti: 39 ]  [ Totale: 39 ]  [ Membro più recente: WelcsGome ] Scegli la Tonalità:
 Tutti i Forum
 Gallipoli Virtuale
 Gallipoli Virtuale
 Correttezza dell'Amministrazione Comunale-parte 2
(anche qui: Ospite)
   Tutti gli Utenti possono inserire nuove Discussioni in questo Forum
   Tutti gli Utenti possono rispondere alle Discussioni in questo Forum
Il Voto non è ammesso per questa Discussione.
Pagina Precedente
 Vers.Stampabile
Autore Discussione Precedente: Appello ad Elio Pindinelli Discussione Discussione Successiva: Questo forum è morto?
Pag. di 11

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 10/04/2009 :  14:16:54  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Da lecceprima http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=13863

PRG DI GALLIPOLI, NUOVE GRANE DAL CONSIGLIO DI STATO

Nuove grane in arrivo per lo strumento di Pianificazione Urbanistica del Comune di Gallipoli? Alla vigilia di Pasqua ecco la sentenza del Consiglio di Stato a cui si erano appellati numerosi imprenditori e proprietari privati per contestare le nuove prescrizioni del Prg gallipolino in particolare nella zona ricadente l’area della litoranea sud e a ridosso del parco di Punta Pizzo. A quanto riferito dal legale dei ricorrenti privati la recente sentenza del Consiglio di Stato definisce che: “Sono illegittimi gli atti di approvazione del Piano regolatore generale del Comune di Gallipoli con riferimento alle aree di proprietà di numerosi privati che ne avevano contestato il procedimento di formazione”. È quanto emergerebbe dalla lettura del dispositivo giuridico disposto dalla seconda Sezione del Consiglio di Stato che, in sede di esame dei ricorsi straordinari al Capo dello Stato proposti da numerosi proprietari di vaste aree site in zona Pizzo, tra cui la Smav Immobiliare Srl, Costa Salentina Srl e Praja del Sud S.p.A, ha fissato un importante paletto nella querelle giuridica instauratasi tra i privati ricorrenti da un lato e l’ente civico gallipolino e la Regione Puglia dall’altro.

Nello specifico i ricorrenti, patrocinati dal legale professor Ernesto Sticchi Damiani, avevano chiesto l’annullamento del nuovo Prg del Comune di Gallipoli poiché “in sede di approvazione regionale dello strumento pianificatorio e di successivo recepimento comunale dello stesso, erano state introdotte, senza alcun contraddittorio con i privati, rilevanti modifiche della disciplina urbanistica delle aree in loro proprietà”. In particolare, i ricorrenti avevano evidenziato come tali modifiche del Prg, apportate nella fase conclusiva del procedimento, fossero chiaramente peggiorative delle situazioni preesistenti, perché comportanti un cambiamento sfavorevole della precedente destinazione urbanistica delle aree di loro proprietà. “A fronte di tali doglianze” spiegano dallo studio Sticchi Damiani, “i giudici di Palazzo Spada si sono chiaramente espressi in favore delle argomentazioni giuridiche prospettate dalla difesa dei ricorrenti, stabilendo che nessuna modificazione peggiorativa delle previsioni contenute nell’iniziale provvedimento di adozione del Prg poteva essere introdotta senza la garanzia di una adeguato contraddittorio con i privati, da assicurarsi attraverso il coinvolgimento e la partecipazione di questi ultimi anche nell’ultimo stadio del procedimento di approvazione del Prg. L’attesa pronuncia del Consiglio di Stato conduce dunque all’annullamento delle previsioni del Prg riguardanti numerose aree in zona Pizzo nella proprietà dei ricorrenti”.

La vicenda, è inutile dirlo è di quelle contraddittorie i cui esiti stando, a quanto espresso dai legali dei ricorrenti dovrebbero portare allo “stralcio” delle previsioni del Prg su numerose zone dell’area Pizzo e quindi, in buona sostanza, ad una ripubblicazione del Piano per consentire le eventuali controdeduzioni dei soggetti privati “penalizzati” dalle nuove prescrizioni pianificatorie. Vicenda che richiama e ripercorre quella dell’estate scorsa portata avanti dalla “Torre del Pizzo Investimenti” contro le “riconversioni” urbanistiche dettate dal nuovo Prg gallipolino e la relativa perimetrazione del Parco naturale “Isola di Sant’Andrea- litorale Punta Pizzo”. Nell’agosto scorso il Tar di Lecce aveva accolto (con sentenza n. 2388/08) il ricorso proposto dalla Torre Pizzo, annullando, nei limiti dell’interesse fatto valere in giudizio, l’approvazione del Prg ed ordinando la ripubblicazione dello strumento urbanistico per consentire alla società ricorrente di interloquire con gli enti titolari del potere di pianificazione, presentando osservazioni sulla declassificazione (rispetto al Prg adottato) dei terreni di sua proprietà. Mentre ancor prima la Corte Costituzionale aveva fugato (con sentenza n.241/08) ogni dubbio sulla legittimità costituzionale della legge istitutiva del Parco naturale regionale “Isola di S. Andrea e litorale di Punta Pizzo”, rigettando le questioni di legittimità costituzionali rimessele dal Tar di Lecce. Come spiegò già allora l’avvocato del Comune di Gallipoli, Andrea Angelelli: “il Tar di Lecce in quel caso non ha mosso alcuna censura di merito alle scelte pianificatorie della Regione Puglia e del Comune di Gallipoli, ma ha solo stabilito che deve esser reintegrata la pienezza del contraddittorio nella fase di approvazione del Prg. Ora il Comune di Gallipoli e la Regione Puglia potevano decidere se impugnare tale pronuncia, ponendosi la stessa in contrasto con altre statuizioni dei giudici amministrativi, secondo cui invece nella fase di approvazione del Prg non è necessaria l’osservanza di particolari garanzie partecipative”.


Vittorio Calosso





_______________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Il Nomade
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 25/04/2009 :  08:36:29  Mostra Profilo  Aggiungi Il Nomade alla Lista Amici
Salve, anche questa discussione è un pò moscia da diverso tempo. Allora vediamo un pò se qualcuno vuole partecipare con me a questa discussione. So con certezza che il Presidente del consiglio di amministrazione della Farmacia Comunale si è dimesso, credo anche da diverse settimane. Contemporaneamente è stato nominato il suo successore. Purtroppo chi mi ha dato queste informazioni non ha voluto o potuto dirmi altro, volevo sapere se qualcuno sull'argomento sa nulla. Mi spiego, chi è il fortunato vincitore della nomina? Inoltre che senso ha dimettersi visto che mancava poco alla scadenza naturale del mandato. Credo che entro la fine di questo mese dovrebbe essere approvato il terzo bilancio della società, e contestualmente si dovrebbe procedere alla nomina del nuovo consiglio di amministrazione e del collegio sindacale.
 Paese: Italy  ~  Invii: 31  ~  Membro da: 27/11/2008  ~  UltimaVisita: 30/06/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Antonella Greco
Average Member

Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 26/04/2009 :  15:16:46  Mostra Profilo  Aggiungi Antonella Greco alla Lista Amici
Vi segnalo un comunicato stampa che il PD di Gallipoli ha fatto sulla scandolosa vicenda della mancata Maratona a Gallipoli.
COMUNICATO STAMPA 25 aprile 2009

È miseramente saltato, senza plausibili giustificazioni, tutte pretestuose, il nono “Gran Premio Città di Gallipoli - Mezza Maratona dello Jonio” (dal canale dei Samari al centro storico). La manifestazione era inserita nel circuito delle gare nazionali ed organizzato, per la giornata del 25 aprile, dall'Atletica Gallipoli in collaborazione con l'amministrazione comunale, ma col patrocinio di Provincia e assessorato regionale al Mediterraneo. Proprio per la rilevanza nazionale avrebbe convogliato a Gallipoli numerosi atleti con rispettive famiglie. La corsa, tuttavia, avrebbe consentito alla cittadinanza (non solo ai 510 concorrenti già iscritti) di ricevere un servizio gratuito di check-up podalico e di assetto loco-motorio. Su piazza Tellini sarebbe stato allestito (dalle 9 sino alla premiazione) uno stand dell'Ortopedia “Torinese” di Casarano, con l’assistenza di tecnici e specialisti ortopedici. Opportunità di cui andava fiero, per tale importante evento sportivo, lo stesso assessore al centro storico e allo Sport, Giorgio Cacciatori.
Ma a fronte di tanta vergogna nessun amministratore era presente la mattina della partenza su Corso Roma per spiegare le proprie ragioni e chiedere scusa del grave disguido ai coraggiosi organizzatori e al presidente dell’Associazione Podistica avv. Massimiliano Tuccio, che aveva all’uopo ottenuto relativo finanziamento comunale.
Il comandante della Polizia Municipale, maggiore Patrizio Giannone, aveva firmato un'ordinanza con cui dalle 8 di mattina di sabato 25 e sino al termine della manifestazione si vietava la circolazione di qualsiasi tipo di veicolo sul percorso di gara (corso Roma, centro Storico, lungomare Galilei, litoranea sud fino ai Samari), onde consentire il regolare svolgimento della competizione sportiva.
Tutto in fumo, dunque, dopo sei mesi di fatica e di lavoro da parte dei solerti organizzatori, nonostante i costi per mettere su la manifestazione (12 mila euro!). Intanto si rimpallano le responsabilità tra amministratori e dirigenti. Non ci sarebbero stati danni al commercio, anzi. Né al centro storico: sarebbe rimasto chiuso per non più di 15 minuti. Neppure dovrebbe essere un pretesto la celebrazione della Liberazione. Già da tempo l’evento sportivo era stato programmato e ben noto all’amministrazione cittadina. La sicurezza e l’ordine pubblico potevano essere facilmente garantiti!
Dinanzi a questa triste vicenda noi esprimiamo tutto il nostro rammarico e disappunto, consapevoli che si è persa un’altra occasione di serietà e di visibilità, ma soprattutto si è capito come non si voglia destagionalizzare ad ogni costo il turismo. La festa del 25 aprile sarebbe stata allietata da un straordinaria invasione della città. Resta tuttavia un’amara considerazione: abbiamo fatto tutti quanti una meschina figura!

Consiglieri comunali PD e segretario cittadino
Gino Schirosi, Antonella Greco, Enzo Mariello, Paolo Piccolo


 Paese: Italy  ~  Invii: 43  ~  Membro da: 02/08/2008  ~  UltimaVisita: 05/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 26/04/2009 :  19:59:24  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici


ecco l'articolo apparso sul quotidiano di oggi, domenica 26 aprile 2009, a conforto di quanto detto appena sopra da antonella greco.

http://www.portadimare.it:80/index.php?option=com_content&task=view&id=8182&Itemid=33

questo è il comunicato del presidente dell'associazione organizzatrice

inutile dire che si tratta di una figuraccia di dimensioni galattiche! qui non si tratta di una corsetta tra amici ma di una competizione abbastanza importante atteso che gli oltre 500 partecipanti pare siano giunti anche da lunghe distanze.
da quello che leggo/sento in questo caso si tratta di vera e propria inefficienza e superficialità sia da parte del dirigente che da parte dell'assessore e, di conseguenza, anche del sindaco.
strano che l'assessore allo sport questa volta non abbia "tuonato" immediatamente a difesa delle scelte effettuate dall'amministrazione...di solito si dice che chi tace acconsente...eppure provenendo da anni di esperienze di sport "minori" avrebbe potuto spendersi un po' invece di preferire la comparsata alla pseudo celebrazione del 25 aprile! ancora una volta questa amministrazione si è dimostrata incapace di gestire e di pianificare un qualsivoglia evento. anche stavolta ha cercato di scaricare le responsabilità attribuendo compiti che spettavano in maniera marginale agli organizzatori. dall'articolo leggo che l'associazione aveva anche ottenuto un contributo economico e qui, devo dire, sono scoppiato a ridere...come fa' il comune a concedere un contributo economico ad una manifestazione che poi, invece, viene annullata dal comune stesso! mi chiedo se esista comunicazione tra gli uffici, se i dirigenti parlino tra di essi oppure si chiudano al sicuro delle loro quattro mura sperando di non aver nessun grattacapo per quel giorno! certo che la figura è oltremodo meschina specie se si rileggono le solite parole dell'amministrazione che ci ricorda a spron battuto che gallipoli è una meta turistica e come tale deve essere valorizzata...forse sembrerà strano ai nostri lungimiranti amministratori, ma anche queste manifestazioni sono il volano del turismo. non basta presenziare la bit e portare qualche migliaio di brochure (magari pagate profumatamente) per convogliare a gallipoli i turisti, servono attrattive, condizioni, eventi...ma questo è un altro discorso...del resto basterà un megaconcerto in estate e, magari, la superfesta in piazza tellini (o, come si augura schirosi, piazza 25 aprile ...) per la salita in B della squadra di calcio e tutto tornerà a posto! tutti dimenticheranno la figuraccia fatta e tutti torneranno a mugugnare o a difendere l'operato di questa maggioranza...
in questi giorni continuo a chiedermi se veramente ne valga la pena di denunciare e di discutere, a che serve se poi la gente non ricorda? a che serve "perdere tempo" nella ricerca e nello studio degli atti e delle carte se poi nessuno ha veramente voglia di rimboccarsi le maniche? sedicenti politici, amministratori fai-da-te e codazzi di clientes sono gli unici ingredienti della politica a gallipoli...nessun piano strategico, nessuna idea innovativa, niente di niente...ciò che spaventa è il vuoto, il limbo che ci avvolge e dal quale non si esce...eppure nonostante le continue lamentele di tutti tra qualche tempo torneremo alle solite...torneremo a rivivere gli adrenalici tempi delle elezioni, torneremo in piazza ad ascoltare le parole di qualcuno, gli sproloqui di un altro e per trascorrere allegramente un'ora visto che zelig e colorado sono appena terminati! tutti continueremo a dire "tantu cinca sale sale face li fatti soi" e tutti torneremo a vendere o svendere il nostro voto contenti di aver risolto la spesa di un giorno o di essere riusciti ad ottenere un cellulare o un paio di scarpe...e così continueremo a fare il gioco di chi non vuole che la gente pensi, continueremo a restare con la testa bassa, continueremo a parlar male degli amministratori facendo bene attenzione, però, di farlo a bassa voce...non sia mai che qualcuno ci senta e riferisca...
non so se essere deluso o essere arrabbiato per questo, ancora non ho deciso, ancora non ho capito se ne valga la pena! forse i gallipolini non meritano altro, forse è questo il loro kharma. forse sono io ad essere "anomalo"...possibile che non esista nessun altro che si indigni? che si arrabbi?
nel mio ultimo post del 10 aprile nella discussione "sono perplesso" ( http://forum.salentovirtuale.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=1556) scrissi quanto segue:

Citazione:
è strabiliante vedere quante siano le manifestazioni che si accontentano di un patrocinio gratuito pur di non "mancare di rispetto"...a che serve però? l'associazionismo gallipolino è vivo senza il bisogno di una "targa di qualità", eppure tutti pronti a tirar via il cappello in cambio del nulla! assistiamo così a manifestazioni messe su grazie al lavoro e ai sacrifici di qualcuno e di cui il consigliere e/o l'assessore di turno si appropriano solo per dire dall'alto delle tribune che il merito è stato anche loro.
per come la vedo io, un'amministrazione dovrebbe essere il volano di attività di questo tipo. dovrebbero essere gli assessori a chiamare le associazioni e ad aiutarle concretamente. invece a gallipoli è il contrario...si elemosina un patrocinio gratuito in cambio della presenza fisica di un rappresentante del comune...strano modo di vedere le cose! e quindi come si fa' a discutere e a denunciare se poi domani dovrò andare a chiedere il mio bravo patrocinio? e come potrei farlo se poi dalle pagine (html) di un forum denuncio l'inerzia e la mancanza di progettualità dell'amministrazione? al solito il particolare è sempre più importante del generale...al solito il mio orticello è sempre più importante!


rileggendo queste righe dopo l'avvenimento di ieri non posso far altro che pensare "l'avevo detto"...

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

BRIDGEUSA
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 27/04/2009 :  02:20:05  Mostra Profilo  Aggiungi BRIDGEUSA alla Lista Amici
Ricordate le proporzioni a scuola?
A : B = C : D,
definizione: la proporzione è una uguaglianza di rapporti tra grandezze, a due a due omogenee, o fra misure di grandezze.

ok....

Barba:Gallipoli=Berlusconi:Italia
Berlusconi:Milan=Barba:Gallicoglioni Tifosi
Berlusconi+Barba=Barbasconi
Cesare:Gladiatori=Barbasconi:Calciatori
Macu ta Steddha:Presepio=Tifosi:Calciatori
Cesare:Gladiatori=narcisisti:grande fratello/Isola dei Famosi
Eroina:Tossico=Religione:Credente
Capimafia:politica:Pappa:Ciccia
Mandanti:Esecutori:Politici:X
...potrei continuare, ma forse e' meglio se mi fermo e metto le X che e' meglio.

Il Gallipoli in "B" aumentera' il tumore gia' esistente nella nostra citta'.
Non e' il calcio in se stesso come sport ma e' quello che il calcio e' diventato, un business del "Gatekeeper" di masse. Dove la stella creata in laboratorio (calciatori, partecipanti al grande fratello e programmi simili) mantiene la massa in un bolla di stupidita' inverosimile.

Il controllo delle masse ignoranti e prive di "critical thinking" ci sara' sempre e per chi ha la sfortuna di vedere piu' di quanto deve, sara' sempre una tortura, a meno che decide di lasciar perdere e lasciare le cose come sono.

Immagginate se domani uno decide di fare un comizio a Gallipoli per parlare del male che il calcio puo' fare alla citta', e del perche'... lo farebbero fuori dopo un minuto.

Fare bene alla comunita' per farla vivere meglio puo' solo indebolire il controllo su di essa, questa e' la filosofia del politico che domina e manipola la popolazione.

<span id='hl' style='background-color: yellow'>"continueremo a restare con la testa bassa, continueremo a parlar male degli amministratori facendo bene attenzione, però, di farlo a bassa voce...non sia mai che qualcuno ci senta e riferisca...
non so se essere deluso o essere arrabbiato per questo, ancora non ho deciso, ancora non ho capito se ne valga la pena! forse i gallipolini non meritano altro, forse è questo il loro kharma. forse sono io ad essere "anomalo"...possibile che non esista nessun altro che si indigni? che si arrabbi?"[/hl]
Non sei solo Brenno ...
SPERO CHE L'INDIGNAZIONE, L'ANOMALIA E LA RABBIA DIVENTINO UN VIRUS PANDEMICO

The truth will set us free
La verita' ci rendera' liberi

Bridgeusa

Modificato da - BRIDGEUSA on 27/04/2009 02:51:16
 Paese: USA  ~  Invii: 50  ~  Membro da: 29/12/2008  ~  UltimaVisita: 24/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

ElioPindinelli
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 27/04/2009 :  13:31:46  Mostra Profilo  Visita l'homepage di ElioPindinelli  Aggiungi ElioPindinelli alla Lista Amici
Il Consigliere Gino Schirosi ha inviato a molti me compreso il seguente COMUNICATO STAMPA del 25 aprile 2009
"È miseramente saltato, senza plausibili giustificazioni, tutte pretestuose, il nono “Gran Premio Città di Gallipoli - Mezza Maratona dello Jonio” (dal canale dei Samari al centro storico). La manifestazione era inserita nel circuito delle gare nazionali ed organizzato, per la giornata del 25 aprile, dall'Atletica Gallipoli in collaborazione con l'amministrazione comunale, ma col patrocinio di Provincia e assessorato regionale al Mediterraneo. Proprio per la rilevanza nazionale avrebbe convogliato a Gallipoli numerosi atleti con rispettive famiglie. La corsa, tuttavia, avrebbe consentito alla cittadinanza (non solo ai 510 concorrenti già iscritti) di ricevere un servizio gratuito di check-up podalico e di assetto loco-motorio. Su piazza Tellini sarebbe stato allestito (dalle 9 sino alla premiazione) uno stand dell'Ortopedia “Torinese” di Casarano, con l’assistenza di tecnici e specialisti ortopedici. Opportunità di cui andava fiero, per tale importante evento sportivo, lo stesso assessore al centro storico e allo Sport, Giorgio Cacciatori.
Ma a fronte di tanta vergogna nessun amministratore era presente la mattina della partenza su Corso Roma per spiegare le proprie ragioni e chiedere scusa del grave disguido ai coraggiosi organizzatori e al presidente dell’Associazione Podistica avv. Massimiliano Tuccio, che aveva all’uopo ottenuto relativo finanziamento comunale.
Il comandante della Polizia Municipale, maggiore Patrizio Giannone, aveva firmato un'ordinanza con cui dalle 8 di mattina di sabato 25 e sino al termine della manifestazione si vietava la circolazione di qualsiasi tipo di veicolo sul percorso di gara (corso Roma, centro Storico, lungomare Galilei, litoranea sud fino ai Samari), onde consentire il regolare svolgimento della competizione sportiva.
Tutto in fumo, dunque, dopo sei mesi di fatica e di lavoro da parte dei solerti organizzatori, nonostante i costi per mettere su la manifestazione (12 mila euro!). Intanto si rimpallano le responsabilità tra amministratori e dirigenti. Non ci sarebbero stati danni al commercio, anzi. Né al centro storico: sarebbe rimasto chiuso per non più di 15 minuti. Neppure dovrebbe essere un pretesto la celebrazione della Liberazione. Già da tempo l’evento sportivo era stato programmato e ben noto all’amministrazione cittadina. La sicurezza e l’ordine pubblico potevano essere facilmente garantiti!
Dinanzi a questa triste vicenda noi esprimiamo tutto il nostro rammarico e disappunto, consapevoli che si è persa un’altra occasione di serietà e di visibilità, ma soprattutto si è capito come non si voglia destagionalizzare ad ogni costo il turismo. La festa del 25 aprile sarebbe stata allietata da un straordinaria invasione della città. Resta tuttavia un’amara considerazione: abbiamo fatto tutti quanti una meschina figura!
Consiglieri comunali PD e segretario cittadino
Gino Schirosi, Antonella Greco, Enzo Mariello, Paolo Piccolo"
Mi sembra che l'accaduto sia di una gravita inaudita. Penso anche che i signori politici, per quanto ne so ma potrei sbagliarmi, abbiano tirato un pò troppo la corda, pretendendo che un dirigente, in questo caso il dr. Giannone si prendesse la responsabilità di una manifestazione per la quale occorre un dispiegamento di forze di vigilanza non indifferente.
Mi meraviglia comunque che si dichiari che le autorizzazioni fossero state già concesse.
Che figura fa Gallipoli di fronte all'Italia intera?
E le spese fin qui sostenute chi le risarcirà?
Sono fatti questi che mi consolidano nell'idea che ormai Gallipoli naviga a senso unico. Con dei Padri padroni che pensano tutto si possa fare anche sulla pelle degli altri.
Penso anche che le ripercussioni si riverseranno sul Comando dei vigili e sul suo comandante che per una volta ha saputo resistere alle possibili pressioni.
Era in gioco la sua personale responsabilità penale in caso di incidenti. peraltro prevedibili in caso di inefficente organizzazione sotto il profilo della sicurezza.
[b]Comunque credo che anche queste inefficenze della pubblica amministrazione scivoleranno sulla pelle dei cittadini gallipoli ai quali non gliene frega un tubo di tutto e di tutti.Forum docet!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 88  ~  Membro da: 19/03/2008  ~  UltimaVisita: 11/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

gazzella 54
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 27/04/2009 :  20:56:20  Mostra Profilo  Aggiungi gazzella 54 alla Lista Amici
Ciao Bridgeusa io credo che il Gallipoli in B incrementera' i suicidi di massa,speciamente al centro storico dalle parti di tramontana dove sono tutti comunisti con la falce e il martello,anche molti limitrofi moriranno o saranno ricoverati in cardiochirurgia,chi ama il calcio e i colori della propria citta' indifferentemente dal colore politico del presidente deve essere solo orgoglioso.Quando la squadra vince o perde c'e' GALLIPOLI sui giornali e sui telenotiziari,se per te e' poco anzi niente,almeno lasciamelo credere...significa credere alle nostre stesse bugie.Ed io posso dire di essere grato di aver avuto questa lezione prima di te.
 Paese: Italy  ~  Invii: 686  ~  Membro da: 21/02/2008  ~  UltimaVisita: 31/03/2012 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

BRIDGEUSA
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 28/04/2009 :  03:39:58  Mostra Profilo  Aggiungi BRIDGEUSA alla Lista Amici
Un saluto a Gazzella 54,
credo che la tua risposta sia piu' adatta ad una discusione tipo "Gallipoli Calcio", mi spiego:
Io non ho mai messo in dubbio il piacere emotivo che si puo' provare (e lo provato anch'Io) quando l'italia, una

squadra preferita o la nostra Gallipoli vince o sale di graduatoria...e in questo caso esprimere la propria contentezza "emotiva" a riguardo su una discussione tipo "Gallipoli Calcio" e del tutto normale.
La mia osservazione contro il business del calcio inteso come "gatekeeper" e' del tutto diversa e lontana da qualsiasi preferenza politica, personale con Barba o con il politico di turno.
Il fatto che rispondi tirando fuori comunisti, limitrofi, infarti e suicidi mi fa capire che Io non sono stato chiaro sugli effetti collaterali negativi che puo' portare una cosi forte influenza del calcio in un citta' e come il calcio possa influenzare chi viene votato non per il bene della citta' ma per il successo di una squadra di calcio.

Calcio:scommesse=famiglia:fame
Dove ce una forte tendenza al tifo per una squadra si riscontra:
- 8 su 10 tifosi sono di un ceto basso
- almeno la meta' dei tifosi preferiscono dare la priorita' del proprio portafoglio al calcio e le scommesse e alla fine del mese non riescono a pagare l'affitto o nutrire la propria famiglia.
- un buona parte discrimina chiunque non abbia vedute uguali alle loro e non accetta contraddittorio
- esiste una tendenza alla violenza non solo negli stadi ma anche in famiglia e nella vita quotidiana e senza motivazione
...potrei continuare ma credo di aver fatto il mio punto...

Ora secondo te in che modo un politico come Barba puo' sfruttare queste caratteristiche accomunate in un massa di persone?
credi che invece di mantenere una squadra di calcio userebbe il suo potere economico per scopi diversi? e perche'?

...usare il suo potere politico ed economico per far costruire, per esempio, un centro per il conseguimento di un Master in Biodiversità Marina? creerebbe posti di lavoro, o no? alzerebbe il livello di cultura della nostra citta', o no? porterebbe lavoro a molti esercenti con gli studenti universitari, o no?
L'obbiettivo di fondo e' mantenere la massa in uno stato perpetuo di ignoranza e bisogno per poi comprarsela con quattro soldi al momento giusto, vero o falso?

Chi sta bene economicamente, a parte Barba, potrebbe far cambiare le cose... ma non lo fa. Lo sai perche'?
A questo punto dovrei chiedere aiuto ad uno storico come Pindinelli, perche' il motivo e' inciso nella storia della nostra citta' ed ha a che fare con tutte le invasioni che ha subito, le famiglie nobili che ne hanno beneficiato (che ancora adesso vivono a Gallipoli) e il marchio che esiste nel DNA di molti Gallipolini.

The truth will set us free
La verita' ci rendera' liberi

Saluti
Bridgeusa
 Paese: USA  ~  Invii: 50  ~  Membro da: 29/12/2008  ~  UltimaVisita: 24/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

asciuga-palloni
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 28/04/2009 :  09:42:35  Mostra Profilo  Aggiungi asciuga-palloni alla Lista Amici
caro Bridgeusa,
mi dispiace scendere, ma solo lo stretto necessario, di livello per abbracciare i toni della rissa verbale (per fortuna solo verbale) per fare una riflessione che, ovviamente non sarà da "loro" condivisa, ovvero, come diceva mia nonna materna (gallipolina doc):

- quisti nu ane visto mai mundu e comu picca picca essene tu ponte se perdene!

Credo sia inutile avere la pretesa che possano comprendere, o peggio che pur avendo ben compreso la portata del problema, continuino a parlare, come si dice, per "partito preso".

A gallipoli siamo, e mi includo anche io:
- Economisti di rango universitario (con la terza media)
- Commissari tecnici ineguagliabili (con i soldi degli altri)
- Ingegneri superiori e superbi architetti ed urbanisti (con i suoli pubblici comprati all'asta e la proprietà degli altri)
- Esperti indiscussi di marketing e comunicazione (e non sappiamo neppure parlare corretamente l'italiano)
- Lecchini indefessi (cosa aggiungere?)

In sintesi, supporter sfegatati della tanto amata Gallipoli, in tutte le sue molteplici sfaccettature.

Peccato che Gallipoli sia quella che è, diciamo così per il "grande amore ed impegno" che tutti nutriamo nei suoi confronti!


Asciuga rissosa (verbalmente, sia chiaro)
:)

 Paese: Falkland Islands  ~  Invii: 52  ~  Membro da: 14/09/2008  ~  UltimaVisita: 27/04/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 28/04/2009 :  09:47:04  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Pregherei tutti gli utenti di rimanere nel tema della discussione. Perciò se si vuole continuare a parlare di calcio e della squadra del Gallipoli, con tutte le sue sfaccettature politiche e non, fatelo nell'apposita discussione.

Ciao callipolis




_______________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 29/04/2009 :  12:18:57  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
venerdì scorso, 24 aprile 2009, ecco cosa trovo sulla pagina del quotidiano......



ho il piacere e l'onore di conoscere personalmente Attilio Caputo, è un vulcano di idee, sempre molto attento, molto disponibile ma soprattutto lungimirante; riesce sempre ad intuire le cose ancor prima che se ne parli. Quando l'attuale (pseudo) parco regionale ancora non esisteva neppure in nuce lui già lo dava per fatto pubblicizzando Le Sirenè quale struttura realizzata in zona protetta.
e così, mentre minutello e company si arrabbattano a realizzare eventi allo scopo di far conoscere il parco, Attilio è già un miglio più avanti ed ecco che ha pronto un pacchetto "ecologico" di tutto rispetto che durerà fino ad autunno inoltrato. inutile dire che l'idea del pic-nic è semplicemente geniale nella sua elementarietà.
tutto ciò non per fare pubblicità ad un amico, non ne ha bisogno e non lo farei mai...tutto ciò solo per sottolineare un paio di cose:
innanzitutto credo che sia l'unico imprenditore locale che non solo non si fa' cruccio per l'esistenza del parco ma addirittura riesce a "costruirci sopra" attività che, giustamente, gli procurano guadagni senza dover per forza utilizzare colate di cemento, fari, luci e suoni da discoteca.
ma ciò che mi ha sempre colpito in lui è l'abilità di riuscire sempre a fare a meno delle istituzioni. lui non si preoccupa minimamente di ottenere il patrocinio di nessuno, non va ad elemosinare contributi, non gli servono "targhe di qualità" nè, tantomeno, fornisce "tribune" dalle quali un qualche notabile potrebbe "trombonare" a proprio piacimento.
mentre i sedicenti "operatori turistici" gallipolini continuano a pensare che far soldi significhi solo aprire ristoranti e bar che lavorano appena 20 giorni l'anno, Attilio riesce tranquillamente a lavorare tutto l'anno! forse a molti "imprenditori" non farebbe male uno stage presso di lui...ne avrebbero solo da guadagnare!
e questo è il primo punto che mi premeva...ora passiamo ad altre dolenti note...

http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=14186

qui, certamente, non è possibile attribuire colpe all'amministrazione comunale...altri sono coloro che dovrebbero tutelare i lavoratori...ma la cosa che mi fa' innervosire è che, ai nostri giorni, qualcuno possa ancora essere trattato alla stessa stregua di uno schiavo! lavorare per 250 euro (pur part time) non può assolutamente essere etico. certo non si possono calpestare i diritti di nessuno ma anche chi soggiace per bisogno a tali condizioni è colpevole alla stessa maniera.
sono sicuro che se la signora in questione lasciasse il posto di lavoro ci sarebbe la fila per accaparrarselo senza, invece, capire che il vero potere lo hanno i lavoratori. vorrei proprio vedere come farebbero i vari datori di lavoro se tutti coloro che andassero a chiedere un posto di lavoro lo rifiutassero dopo aver sentito le condizioni. sicuramente dopo qualche settimana molte attività chiuderebbero, sicuramente molti dovrebbero scendere a patti con i lavoratori. si chiama "potere contrattuale" e serve a tutelare i diritti di ognuno di noi...ma trattandosi di diritti non se può sicuramente parlare a gallipoli!

ora passiamo a sparare sulla croce rossa!

http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=14177

e dire che venneri và fiero di quell'opera! ce l'ha ricordata sempre come uno dei suoi atti concreti...poi però è bastata la pioggia a distruggere un sogno! e dire che ricordo che quando pubblicizzava quest'opera diceva che avrebbe eliminato lo scandalo dell'acqua stagnante e dei continui intasamenti fognari! sicuramente ci saranno state precipitazioni eccezionali ma, a mio avviso, un'opera realizzata solo qualche anno fa' avrebbe dovuto/potuto essere dimensionata anche per "incidenti" straordinari! vabbè...un'altra bolla di sapone che scoppia al sole!

sfogliando "paese nuovo" di oggi, 29 aprile 2009, leggo due articoli che mi sembrano singolari sia perchè trattano lo stesso problema sia per il modo differente con cui lo si affronta a seconda di ritrovarsi sull'adriatico o sullo jonio...devo dire che ho avuto un primo impulso di aprire una nuova discussione e di chiamarla "il dire e il fare" ma poi ho pensato di continuare su questa...

a pagina 5 troviamo questo:



il fare...

mentre a pagine 8 troviamo questo:



il dire...appunto!

due modi di affrontare il problema. otranto guarda avanti e sperimenta un metodo per cercare di scongiurare il triste e vergognoso spettacolo dei rifiuti in mezzo alla strada, gallipoli fa la voce grossa e chiede che si accertino le responsabilità...come a dire che uno cerca la soluzione e l'altro invece si perde nelle estenuanti discussioni...non ho parole...tra due giorni è maggio, se giove pluvio la finisce di tenerci a mollo, l'estate dovrebbe già iniziare e intanto si aspetta il tavolo tecnico! mboh, sarà che non ci capisco nulla ma leggendo i due articoli non posso fare a meno di pensare che forse i turisti hanno ragione a preferire l'adriatico allo jonio!
per ultimo...siamo a mercoledì, quattro giorni dopo l'annullamento della mezza maratona, e nessun esponente politico e/o amministratore ha inviato un comunicato stampa spiegando le ragioni di quell'infelice scelta, non posso fare a meno di pensare a quante parole sarebbero state sprecate se si fosse trattato di un "atto concreto"!

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

Modificato da - brenno on 29/04/2009 12:23:59
 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

asciuga-palloni
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 29/04/2009 :  16:32:38  Mostra Profilo  Aggiungi asciuga-palloni alla Lista Amici
..... galliponi tutti chiacchiere e distintivo.

Che se Venneri è anche ostaggio della stessa ditta e di quei quattro "cagnulastri" che ci lavorano/non lavorano dentro!

 Paese: Falkland Islands  ~  Invii: 52  ~  Membro da: 14/09/2008  ~  UltimaVisita: 27/04/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 06/05/2009 :  11:45:40  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
scusate...quandu me fissu cu na cosa poi nu riescu cu me la lleu te capu...
un po' tutti avrete ricevuto le cartelle della spazzatura con la "sorpresa" dell'aumento della tassa a fronte di un'innegabile carenza del servizio (uso il termine carenza giusto per non dire altro...)
poco tempo fa' il sindaco affermò che ci sarebbero state le "pulizie di primavera" prima che iniziasse il flusso turistico per il ponte del 1 maggio, ricordo anche che disse che si sarebbe privilegiato il centro a discapito delle periferie...quasi a dire che si spazzava la polvere e la si nascondeva sotto il tappeto! in realtà non tutti ci siamo accorti di questa pulizia...la spazzatura è rimasta accantonata agli angoli delle strade ed i bidoni erano stracolmi.
ciò che più mi ha colpito è il fatto che possano essere "privilegiate" alcune zone a discapito di altre, come se la tassa sulla spazzatura non fosse pagata nella stessa misura da tutti i cittadini...
(affinchè non si dica che ho inventato la cosa quoto l'articolo della gazzetta del mezzogiorno di martedì, 28 aprile 2009, evidenziando le dichiarazioni indirette)
Citazione:
GALLIPOLI UNO SPETTACOLO INDECOROSO E LA GENTE PROTESTA
Cassonetti stracolmi spazzatura ovunque è emergenza ambientale
GIUSEPPE ALBAHARI
E' di nuovo emergenza rifiuti, in città, a causa dei problemi connessi al conferimento a Poggiardo, dove possono accedere soltanto pochissimi autocarri al giorno. A quanto si è appreso, gli autisti degli autocompattatori del consorzio Seta, che gestisce il sevizio d’igiene in città, hanno trascorso le 8 ore di servizio fermi in colonna ai cancelli e a fine turno sono stati rilevati dai colleghi trasportati a Poggiardo in auto. Tale situazione impone scelte: l’amministrazione del sindaco Giuseppe Venneri ha privilegiato la pulizia e il decoro delle zone centrali della città, che per altro nei giorni scorsi sono state meta di molti visitatori.
Nelle periferie, però, la situazione peggiora a vista d’occhio e le proteste dei cittadini e le segnalazioni alla Gazzetta disegnano una mappa del disagio non disgiunta dalle preoccupazioni per l’imminente aumento delle temperature. Le situazioni sono peggiori, quanto maggiori sono le concentrazioni di alloggi nell’area servita dal cassonetto di riferimento: in via Agrigento si chiedono perché è scomparso il secondo contenitore; in via Cagliari sottolineano che, dopo l’incendio dell’isola ecologica, non è stato fatto nulla per bonificare i luoghi; in viale Europa già nutrono preoccupazioni per il mercato settimanale di domani e commentano che comunque la situazione è «normalmente» indecorosa (evidentemente perché 3 cassonetti sono pochi).
Un discorso a parte meritano gli insediamenti turistici. Dopo la protesta del turista Alessandro Balconi di Saronno che ha un appartamento a Rivabella e contesta di dovere pagare lo smaltimento dei rifiuti per l’intero anno mentre il servizio è limitato ad un paio di mesi, identica contestazione arriva da D.P., ospite della Baia Verde. In tali località, i rifiuti si sono accumulati soprattutto nel periodo pasquale, e non sono solo quelli domestici: la pulizia dei giardini e il rinnovo di arredi in vista dell’estate, ha portato ad accumularsi anche rami, foglie di palma, cucine, frigoriferi e soprattutto materassi. Ed anche per i rifiuti ingombranti, vale il discorso che l’autocarro che li rimuove è colmo ed il servizio è sospeso.
Infine, il quesito del lettore L.N., che diventa anche commento: «Ma gli amministratori non li eleggiamo per risolvere i problemi?»

a conforto del fatto che gli insediamenti turistici sono stati "dimenticati" ecco quanto riporta il quotidiano nei giorni 28 e 30 aprile e 1 maggio:

quotidiano di martedì 28 aprile 2009:



quotidiano di giovedì 30 aprile 2009:



quotidiano di venerdì 1 maggio 2009:





rivabella abbandonata nel degrado perchè, si sa, quel posto è frequentato solo d'estate, quindi perchè affannarsi a ripulirlo? tanto ci saranno si e no una decina di abitanti che, ormai, saranno pure abituati a convivere con le montagne di spazzatura...stessa situazione a lido conchiglie...qui poi si è messo anche quel rompiscatole del sindaco di sannicola il quale, da perfetto pierino, ha ripulito tutta la parte di propria competenza solo per far fare brutta figura al collega di gallipoli!
intanto, da quello che ho letto, ho capito che all'indomani dei primi articoli è stata inviata nei luoghi incriminati una "task force" per togliere il "grosso" ma, soprattutto, per rendersi conto se veramente la zona di lido conchiglie di giurisdizione del comune di sannicola era pulita...
infatti apprendiamo, dall'articoletto in risposta, che sono state scattate delle foto ed è stata "monitorata" la zona...ma non sarebbe stato meglio, invece, ripulire tutto per bene senza perdere tempo?...nello stesso articoletto il sindaco si affretta a ripetere che non è colpa dell'amministrazione ma che si tratta di un problema generale per tutti i comuni dell'ato lecce 2...in parte è vero, la discarica di poggiardo non riesce a smaltire per tempo i rifiuti che vengono lì conferiti ma si tratta di ritardo nello smaltimento in quanto ciò che viene conferito attualmente è un misto di spazzatura che crea problemi per lo smaltimento. in realtà se tutti i comuni avessero avviato SERIAMENTE la raccolta differenziata non si sarebbero presentati questi inconvenienti, primo perchè la quantità sarebbe stata minore e poi perchè sarebbe giunta in discarica solo "vera" spazzatura.
il problema è sempre il solito...invece di premere perchè finalmente parta la raccolta differenziata ci si limita a "fare la voce grossa" cercando, inoltre, di scaricare le responsabilità!
intanto, però, noi cittadini ci ritroviamo con una cartella salata da pagare e con la spazzatura raccolta a giorni, più o meno, alterni...che dite? ci si può almeno innervosire o dobbiamo solo mugugnare? sto seriamente pensando di scalare dalla mia cartella i giorni in cui non è stata raccolta la spazzatura e pagare solo i giorni in cui il servizio ha funzionato(?)...dite che non si può fare? se nei pressi si aggira un avvocato lo pregherei di fornirmi un parere in merito...grazie!

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

grilloparlante
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 06/05/2009 :  21:41:38  Mostra Profilo  Aggiungi grilloparlante alla Lista Amici
Caro brenno,del fatto che esistesse una Gallipoli di serie A e una di serie B lo avevo segnalato in un mio post del 28/01/09 su la politica. Per quanto riguarda la possibilita' di scalare dalla cartella della spazzatura i giorni in cui la raccolta non e' stata effettuata,devo dirti che l'estate scorsa si verificava che in periferia i cassonetti non venivano svuotati la domenica e della questione ne parlai con un rappresentante dell'Adiconsum(associazione di consumatori)il quale mi disse che se il sevizio di appalto prevede la raccolta giornaliera e' possibile documentando il fatto,richiedere di defalcare dalla cartella il costo del servizio non effettuato.Da buon gallipolino non ho fatto niente. Detto questo,non penso che lo stesso principio possa essere applicato a quanto succede in questi giorni risultando evidente che la ditta appaltatrice non effettua il servizio perche' non sa' dove scaricare i rifiuti.
 Paese: Italy  ~  Invii: 36  ~  Membro da: 15/11/2008  ~  UltimaVisita: 03/12/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

francescof
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 17/08/2009 :  10:52:12  Mostra Profilo  Visita l'homepage di francescof  Aggiungi francescof alla Lista Amici
Vergogna.
Era un pò di tempo che non davo un'occhiata sul sito del nostro comune, ora che l'occhiata l'ho data vi riporto le novità che ho scoperto...purtroppo...
Prima pagina: veste grafica scintillante, bella, accattivante. Primo piano dedicato alle news: quest'oggi l'apertura era dedicata al ringraziamento del sindaco per Barba (olè) che dopo anni di abnegazione ha deciso di vendere la squadra perchè... perchè ha avuto i suoi buoni motivi... e li abbiamo ascoltati!! Ok. Seconda news dedicata alla pulizia di Rivabella... e questo scoop è giornalisticamente irreprensibile... infatti, la normalità è Rivabella lasciata alla sua quotidina sporcizia, e la normalità non fa notizia, si sa.

Ma non è di queste quisquiglie che volevo riferirvi.
Come al solito, nel sito del comune cerco di informarmi sugli atti della nostra amministrazione, perciò clicco su atti amministrativi (ex dicitura "atti on-line", e questo già mi doveva far sospettare qualcosa) e successivamente sulle delibere del consiglio e... amara sorpresa (sberleffo, bubusettete, etc....) i singoli atti (tutti, non solo le delibere ma anche ordinanze, determine), a partire da quelli di aprile, non sono più scaricabili e visualizzabili! Unica possibilità, si può inoltrare una richiesta per averne copia scritta, con risposta entro trenta giorni, e chissà quale maniera per poter inviare i soldi con cui pagare carta e spedizione, dato che non viene specificato.
Perciò se in forma teorica gli atti rimangono disponibili per la cittadinanza, in sostanza con questa procedura si vuole minare l'accessibilità e la fruibilità dei documenti e degli atti di questa amministrazione, non più disponibili on-line. I documenti sono reperibili solamente attraverso una procedura barocca e complicata. VERGOGNA!!
A Gallipoli si può celebrare il funerale dell'e-governance, dell'era digitale e di tutte quelle che evidentemente questa amministrazione giudica s******e telematiche.
Ma è pure chiaro che non si tratta meramente di questo. Spesso i politici ci parlano di trasparenza, di chiarezza (tipo "faremo tutto alla luce del sole" o "ridurremo la distanza tra i cittadini e la politica"), per non parlare della "questione" burocrazia e dei suoi predicati: snellire la burocrazia, semplificare la burocrazia...
Poi ci scontriamo con questa brutale realtà che rema della parte opposta.
Il mezzo internet da dieci anni almeno ha sostanzialmente modificato il modo di approcciarsi alle istituzioni e, se spesso la trasparenza continua a mancare, per lo meno è più semplice consultare gli atti formali prodotti da un'istituzione. Gli atti on-line sono ovunque: governo, regioni, province, etc.
Gallipoli no, Gallipoli ha deciso di andare contromano. Ad esempio, contro il ministro Brunetta; basti guardare all'interno di questa discussione il discorso sulla pubblicazione dei dati relativi alle aziende, o notare che alle dipendenze del ministro c'è un dipartimento con questo nome: "Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione e l'innovazione tecnologica".
Alcune considerazioni.
Sarà un caso che da quando questo forum ha cominciato a discutere degli atti amministrativi, questi siano diventati sostanzialmente irreperibili? Che inizialmente gli atti hanno subito un grave ritardo nella pubblicazione? Che alcuni non siano stati pubblicati? Che ora non siano più fruibili per via telematica?
E sarà pure un caso che lo stesso forum sia stato poi oscurato dai computer del comune?
Sarà un caso che nel momento in cui il consigliere Antonella Greco ha deciso di rendere possibile la registrazione dei consigli comunali abbia poi trovato tante resistenze?
O tutto questo è un caso oppure il comune di Gallipoli sta facendo di tutto per occultare l'azione dell'amministrazione, per mettere all'oscuro i più del suo operato e per stroncare la discussione su quell'operato. Ancora una volta: VERGOGNA!
In questo momento così difficile, deve essere cura delle forze di minoranza in consiglio prendere in considerazione il problema; a tale forze io chiedo di fissare all'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale il problema dell'informazione e della partecipazione della cittadinanza alla politica, rivolgendo al sindaco le seguenti domande:
- perchè gli atti di questa amministrazione non sono più disponibili sul sito del comune?
- perchè il sito forum.salentovirtuale.com è stato oscurato dai computer del comune?
- perchè ad oltre un anno dalle elezioni non sono ancora state istituite le consulte civiche?

Vi Saluto, ottimista su una risposta da parte dei consiglieri che frequentano il forum e di un appoggio da parte dei forumisti.

 Paese: Italy  ~  Invii: 215  ~  Membro da: 29/06/2007  ~  UltimaVisita: 12/11/2017 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

purità
Junior Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 17/08/2009 :  14:16:30  Mostra Profilo  Aggiungi purità alla Lista Amici
caro francescof appoggio totalmente i quesiti che rivolgi all'amministrazione e, come te, attendo una risposta.

saluti cari a tutti i forumisti, voglio sperare che il forum riprenda a far sentire la sua Voce Libera.

Purità
 Paese: Italy  ~  Invii: 18  ~  Membro da: 02/09/2008  ~  UltimaVisita: 13/05/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Antonella Greco
Average Member

Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 18/08/2009 :  18:20:41  Mostra Profilo  Aggiungi Antonella Greco alla Lista Amici
Cari amici ,mi sono allontanata dal forum perchè essendo candidata non volevo minimamente condizionare le discussione perchè, nonostante tutto quello che è accaduto a Gallipoli ,credo ancora in un voto libero e consapevole.
Per quanto riguarda la registrazione dei Consigli Comunale, per onestà, devo dire che ,dopo un'iziale battaglia ,non mi hanno fatto più problemi e mi hanno consegnano sempre le cassette con la registrazione.
Nel prossimo Consiglio Comunale chiederò perchè non è possibile più scaricare gli atti amministrativi,ritornerò ad incalzare di nuovo l'Amministrazione perchè si preoccupi di garantire una maggiore trasparenza.
Approfitto dell'occasione per dirvi che nel Prossimo Consiglio Comunale che si terrà Venerdì prossimo ci sarà la Costituzione della Commissione pari oportunità.
Ci è voluto un poco di tempo ma almeno su questo tema la mia interrogazione e le mie insistenze hanno sortito l'effetto sperato.
Subito dopo è necessario attivarsi perchè anche le altre consulte civiche vedano finalmente la luce a Gallipoli.
Sono di nuovo a completa disposione per rinvigorire le discussione su di un forum che deve ritornare ad essere un'autorevole voce critica e libera nella nostra città.
 Paese: Italy  ~  Invii: 43  ~  Membro da: 02/08/2008  ~  UltimaVisita: 05/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

francescof
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 28/08/2009 :  08:50:34  Mostra Profilo  Visita l'homepage di francescof  Aggiungi francescof alla Lista Amici
Ringrazio il consigliere Greco per la pronta risposta alle richieste che avevo avanzato.. Ho aspettato in questi giorni che qualcuno dei nostri forumisti, oltre a purità, corroborasse la mia indignazione, ma così purtroppo non è stato. Questo spazio libero sta finendo con l'autocensurarsi.
C'è l'auspicio che persone come lei, consigliere, tengano nella dovuta attenzione il rapporto con i cittadini sui temi sensibili della politica, tra questi quello della trasparenza dell'agire politico, al di là dei soliti vaneggiamenti di facciata.
 Paese: Italy  ~  Invii: 215  ~  Membro da: 29/06/2007  ~  UltimaVisita: 12/11/2017 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Il Nomade
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 26/09/2009 :  09:44:03  Mostra Profilo  Aggiungi Il Nomade alla Lista Amici
Salve a tutti ho provato più volte a rianimare le discussioni sul forum ma con scarsi risultati. Vedo che testardamente ci prova anche il nostro moderatore callipolis ma anche lui senza che ci sia il minimo ritorno di fiamma.

Riprendo questa interessante discussione per ritornare a parlare dei nostri amati amministratori gallipolini. I quali gestendo il comune e i nostri soldi con il metodo del buon padre di famiglia nel Consiglio comunale di ieri hanno riconosciuto un debito fuori bilancio di ben 1.489.409,96 euro. Volete sapere quali sono le voci da cui sono derivati questi Debiti fuori bilancio?

competenze legali 2009 625.985,15 euro
sentenze 2009 571.620,10 euro
assegnazioni 2009 23.466,08 euro
C.T.U 2009 20.872,66 euro
rimborso spese legali 14.727,50 euro
sentenze già pagate da riconos. 199.325,29 euro
registrazione sentenze 2.773,54 euro
sentenze c.d.s. 2009 30.639,64 euro

tra le competenze legali vi sono spese relative alla vicenda SETA per 261.000 euro, nonchè svariati compensi per diverse migliaia di euro all'avv. P. Quinto, Sticchi Damiani, Portaluri ecc. ecc. ecc.
 Paese: Italy  ~  Invii: 31  ~  Membro da: 27/11/2008  ~  UltimaVisita: 30/06/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

uccellaccio
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 27/09/2009 :  17:40:33  Mostra Profilo  Aggiungi uccellaccio alla Lista Amici
Entrare nel merito di tutte queste spese richiederebbe un libro e un'analisi del comportamento di tutte le ultime amministrazioni che non si preoccupano di "sbagliare", tanto poi pagano i cittadini...
Davvero mi riesce difficile di credere che non si possano evitare tutte queste spese legali.
 Paese: Italy  ~  Invii: 95  ~  Membro da: 25/08/2001  ~  UltimaVisita: 11/01/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 04/12/2009 :  15:01:17  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Finalmente oggi su Lecceprima.it si ritorna a parlare della "bella, ma muta in riva allo jonio".

A rompere il silenzio le dichiarazioni congiunte di De Marini e Ferilli, l'appello del PD a firma Schirosi, Greco e Mariello e le esternazioni di quel tal Pompeo De Mitri che personalmente avrei visto molto bene sulla poltrona di Sindaco ....... ma queste sono considerazioni personali, quindi soggettive

Il comunicato è pungente, comu na rizzara sotta allu carcagnu ......

Citazione:
"Non vedo, non sento .....e non parla!
No, non dice nulla: impermeabile a quello che gli accade attorno, il Sindaco di Gallipoli è come se vivesse beato altrove, in un mondo tutto suo.

La città è travolta da un tracollo morale senza precedenti e lui ...
Lui non c'è: il dottore è fuori stanza.


Devono sembrargli normali gli omicidi fatti per strada da mano mafiosa; infatti il poveretto va al funerale, poi si dichiara pentito.

E' irrilevante il vertice con i massimi esponenti della sicurezza nazionale; come pure che quest'incontro si tenga in un luogo distante – fisicamente e significativamente - dalla Casa comunale.

E che sarà mai se il Viceministro agli Interni parla apertamente di scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni mafiose? Quisquilie!

E gli accertamenti giudiziari sulle relazioni pericolose tra politici e criminalità organizzata? Bazzecole! del resto ognuno è libero di frequentare chi vuole!

E i disegni per l'omicidio degli avversari politici? ... Piccinerie!

E le indagini sull'affaire dell'unico Istituto nautico mai trasferito dal mare alla campagna?

E quelle su amministratori e dirigenti comunali per la gestione della nettezza urbana? Suvvia, sono chiaramente fantasie giornalistiche le tangenti dei pubblici amministratori che esigono dividendi come se fossero soci occulti: al più si tratta di mere ipotesi investigative. E poi se il nostro servizio è il più caro ed il meno efficiente perchè farsi domande?

E che saranno mai le pallottole che volano negli agguati ripetuti della faida cruenta tra clan rivali? .. che siano le prove del tipico folklore locale da offrire ai turisti della prossima stagione?

E se il mercato ittico all'ingrosso viene sistematicamente devastato per renderlo inefficiente, non è forse colpa di vandali, ragazzotti esuberanti? Se poi viene lasciato abbandonato nonostante i fondi pubblici pronti al recupero? Sarà senz'altro noncuranza; e mica è fatto apposta! Ma via, non è eccessivo parlare di criminalità economica?

E poi perchè mai andare a sofisticare sul mercato del voto, e perchè domandarsi su quali candidati confluiscono i voti dei caporali prezzolati e quelli della criminalità organizzata? Non è forse vero che i voti non hanno odore, proprio come il denaro che li compra?

Ma via, di quali argomenti dovremmo parlare per rompere questo silenzio così opportunamente garbato, così rassicurante?!

E poi perchè vuoi chiamarlo omertà? Perchè ti ostini a fantasticare collusioni tra criminalità e colletti bianchi? Perchè mai i cittadini onesti dovrebbero attendersi un richiamo minimo alla forza della legge? Perchè dovrebbero preferire un'amministrazione pulita ad una ammiccante e corrotta?

Tu dici che vorrebbero urlare il loro sdegno contro la corruzione, contro l'orrore, la violenza cieca che li circonda? Ma davvero?! E chi l'ha detto che si sentano finalmente liberati dall'intervento dei Nostri, dei Carabinieri del Ros, della Questura di Lecce, della Magistratura?

Dici che dovremmo dimetterci per evitare un nuovo scioglimento del consiglio comunale per mafia e che saremmo l'unica Città al mondo ad avere l'onore del bis? E chissenefrega!?

Tace il Sindaco. E tace pure il Consiglio comunale della Città di Gallipoli.

La mafia, caromio, non esiste, com'è noto a tutti; non esiste il voto di scambio, come sanno anche i bambini. E se qualcuno ha sentito degli scoppi, erano certamente petardi. Del resto siamo sotto Natale.

Auguri”



........... comunque queti, ca forse stà ddormene ......

Modificato da - kashiwara on 04/12/2009 15:03:44
 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina
Pag. di 11 Discussione Precedente: Appello ad Elio Pindinelli Discussione Discussione Successiva: Questo forum è morto?  
 Vers.Stampabile
Pagina Precedente
Vai a:
 Image Forums 2001 Questa pagina è stata generata in 4,17 secondi Powered By: Snitz Forums 2000