Salento Virtuale
Benvenuto nel Forum.
Nome utente:
Password:
Salva la password


Registrazione
Selezione lingua

Hai dimenticato la Password?
  Home   Forums   Calendario Eventi   Responsabili   Libro Ospiti   FAQ     Registrazione
Discussioni Attive | Sondaggi Attivi | Risorse | Utenti | Utenti Connessi | Catalogo Avatar | Cerca
[ Membri Attivi: 0 | Membri Anonimi: 0 | Ospiti: 48 ]  [ Totale: 48 ]  [ Membro più recente: WelcsGome ] Scegli la Tonalità:
 Tutti i Forum
 Gallipoli Virtuale
 Gallipoli Virtuale
 Correttezza dell'Amministrazione comunale.
(anche qui: Ospite)
   Tutti gli Utenti possono inserire nuove Discussioni in questo Forum
   Tutti gli Utenti possono rispondere alle Discussioni in questo Forum
Il Voto non è ammesso per questa Discussione.
Pagina Precedente | Pagina Successiva
 Vers.Stampabile
Autore Discussione Precedente: Apertura delle attività  commerciali Discussione Discussione Successiva: Vincenzo Barba: un grande uomo!!!
Pag. di 24

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 12/10/2008 :  10:35:29  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Riprendo la notizia riportata da abatem83 e inserisco l'artolo di Antonella Margarito uscito sul Nuovo Quotidiano di Puglia di oggi.



_____________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 12/10/2008 :  14:28:07  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
stavolta il forum è citato! Brava la margarito, donna di parola ..... ppè sta fjata le comme nun de le bucu ...... vabbè, non fa niente per la piccola "cantonata" della data, sarebbe il minimo in un pastrocchio del genere!
ringrazio abatem83 per avermi avvertito dell'inizio della stagione di caccia alle talpe, credo che andrò a comprare una bella doppietta per trovarmi eventualmente pronto
Scherzi a parte, due cose mi hanno colpito dell'ultimo intervento di abatem83. la prima è che con tutto il casino che sicuramente c'è negli uffici si vogliano sprecare le energie per scovare una fantomatica talpa, al solito si cerca di sviare il problema facendo acquisire in punteria un bersaglio ingannevole. Perchè, invece, non prendere atto di quanto è accaduto per cercare di mettere ordine nel marasma? bene ha fatto il segretario a strigliare, a questo punto se fossi in lui vorrei vedere TUTTI i documenti prodotti dagli uffici prima di farli affiggere albo pretorio o (più raramente) farli pubblicare sul sito (topu quista hai oia cu spattamu addhe pubblicazioni ). Vorrei capire se per errori del genere sono previste anche sanzioni oltre al "paterno rimbrotto", una volta tanto forse sarebbe utile che a qualcuno toccassero la cosa alla quale vuole più bene ........ il portafoglio!
L'altra cosa che mi ha colpito è che sia il segretario che gli altri dirigenti siano diventati assidui frequentatori del forum. la mia domanda è: cosa si aspettano di trovare? la quotidiana consultazione del forum è solo a livello di c@@@@@@@o oppure sperano di trovare riportate altre corbellerie alle quali, poi, mettere riparo in maniera peggiore? perchè nel caso consultassero il forum per questo allora è bene avvertirli che sicuramente, a ben scavare, troverebbero altre corbellerie negli armadi degli uffici in documenti che magari non sono mai venuti alla luce!
A dire la verità c'è anche un'altra cosa che mi colpisce: quante energie sprecate a vanvera giusto per scoprire qualcosa che nulla attiene con i problemi veri. Le talpe ci sono sempre state e sempre ci saranno, ora se ne scopre una, domani (inshallah) cade la giunta venneri, viene eletto un altro e ci sarà un'altra talpa. Il fenomeno è impossibile da eliminare per una serie abnorme di motivi che non stiamo qui a sviscerare. invece delle talpe perchè non scopriamo gli eventuali inghippi o le eventuali irregolarità???
mò basta ca è dumenaca e m'era riposare, tegnu n'addhu post te scrivire e poi pè osci bbe mandu tutti a .... mare!

N.B.: c@@@@@@@o = candeggio

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

Modificato da - brenno on 12/10/2008 18:29:13
 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 12/10/2008 :  20:10:17  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Reddite quae sunt Brenni, Brenno et, quae sunt Dei Deo


..... ae ste citazioni sta nde rruvinene! Altrocchè ...

Tornando all'articolo della Antonella ( .... ste Antonelle suntu na spina intra lu fiancu te lu Peppe ....) si comprende che l'Amministrazione si sente "controllata a vista" ...
.. e pensare che le talpe ci vedono poco ..... immaginati se vedessero meglio, quali e quanti altri misfatti verrebbero fuori.

Amministratori di Gallipoli, impegnatevi ad assolvere al meglio il vostro incarico.
Così facendo non avrete da temere nulla da parte di nessuno, potrete camminare a testa alta e soprattutto renderete il servizio che la collettività vi ha chiamati (con il voto) ad espletare.

Saluti.

PS: ho modificato il mio post grazie al suggerimento di un "amico" che mi vuole bene (metti che arriva la maestrina e mi bacchetta ....)
Non ho studiato il latino ed andando "ad occhio" avevo sbagliato la citazione in testa al messaggio.

********** grazie mille

Modificato da - kashiwara on 13/10/2008 11:45:08
 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 13/10/2008 :  08:08:40  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
grazie a dio ci sono anche le belle notizie! stamattina dalla gazzetta del mezzogiorno apprendiamo che grazie alla professionalità del dirigente al ramo, dottor Isceri, il comune è riuscito a "cadere in piedi" nella gestione degli swap. In particolare è riuscito ad accantonare ben 350 mila euro per fronteggiare le eventuali perdite.
Sono sincero, non capisco niente di economia ma leggendo il riassunto della questione credo di poter dire che isceri abbia fatto un buon lavoro rinegoziando il mutuo a tempo debito e ottenendo un risparmio di circa 300 mila euro riuscendo, inoltre, ad abbassare il tasso di interesse dal 6 al 4 per cento. Ottimo lavoro, certamente questo permette alle casse del comune di tirare un sospiro di sollievo in questo periodo in cui tanti, al contrario, non dormono sonni tranquilli.
Non conosco il dirigente se non per nome ma bisogna dare il giusto merito alla sua professionalità. Come accade dappertutto esistono i bravi e anche i meno bravi e questo deve essere da monito a tutti affinchè non si faccia di tutta un'erba un fascio. paghi chi ha sbagliato e si premi chi, invece, ha fatto bene!
Bravo Isceri

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 13/10/2008 :  09:01:43  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Citazione:
grazie a dio ci sono anche le belle notizie! stamattina dalla gazzetta del mezzogiorno apprendiamo che grazie alla professionalità del dirigente al ramo, dottor Isceri, il comune è riuscito a "cadere in piedi" nella gestione degli swap. In particolare è riuscito ad accantonare ben 350 mila euro per fronteggiare le eventuali perdite.
Sono sincero, non capisco niente di economia ma leggendo il riassunto della questione credo di poter dire che isceri abbia fatto un buon lavoro rinegoziando il mutuo a tempo debito e ottenendo un risparmio di circa 300 mila euro riuscendo, inoltre, ad abbassare il tasso di interesse dal 6 al 4 per cento. Ottimo lavoro, certamente questo permette alle casse del comune di tirare un sospiro di sollievo in questo periodo in cui tanti, al contrario, non dormono sonni tranquilli.
Non conosco il dirigente se non per nome ma bisogna dare il giusto merito alla sua professionalità. Come accade dappertutto esistono i bravi e anche i meno bravi e questo deve essere da monito a tutti affinchè non si faccia di tutta un'erba un fascio. paghi chi ha sbagliato e si premi chi, invece, ha fatto bene!
Bravo Isceri

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

Originariamente inviato da brenno - 13/10/2008 :  09:08:40



Calma Brenno, nessun entusiasmo. Ho contattato Elio Pindinelli su questa questione. Mi ha detto che purtroppo non può ancora collegarsi perchè ha in tilt il computer. Entro oggi dovrebbero sistemarlo.
Mi ha spiegato comunque a grandi linee la questione rimandandomi alla discussione Consiglio del 29.9.2008 e in particolare il punto 5 delle sue osservazioni alla relazione dei revisori.E' quindi una bella e grossa bufala.
La questione sta in questi termini. Nell'ultimo consiglio i revisori hanno attestato un accantonamento di euro 374.000 sul capitolo 359 quali utili da contratti SWAP per risparmi conseguiti nel 2002-2003 e in sede di ristrutturazione e chiusura dell'operazione al marzo 2005 per un totale di euro 204.870,13. A questa somma vanno aggiunti ulteriori euro 169.129,87 quali utili sull'ulteriore operazione attivata con contratto del 9.12.2006.
Ma come ha spiegato Pindinelli sono gli stessi Revisori ad indicare al 31.12.2007 un valore negativo dei derivati pari a -821.467. E con l'andamento dell'euribor schizzato a livelli massimo quel valore negativo (CHE é DEBITO CERTO) abbiamo superato il milione.
Quindi caro Brenno una bufala che sicuramente deriva dal fatto che il giornalista avrà chiesto la situazione r furbescamente gli hanno dato i dati riferiti al dicembre 2007.
Un'ultima annotazione: Per un'analisi attenta del costo di queste manovre finanziarie si dovrebbe tornare indietro al 2002 vedere le chiusure e analizzare anche il costo dell'emissione dei BOC prestiti obbligazionali. Allora vedremmo che per le rinegozziazioni abbiamo aumentato il debito delle passività accumulate e che per l'estinzione anticipata dei mutui abbiamo pagato euro 752.056,44.
Come si vede una tragedia finanziaria altro che guadagni virtuosi.
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

uccellaccio
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 13/10/2008 :  09:37:03  Mostra Profilo  Aggiungi uccellaccio alla Lista Amici
Se fossi un banchiere farei di tutto per avere clienti come il comune di Gallipoli...
 Paese: Italy  ~  Invii: 95  ~  Membro da: 25/08/2001  ~  UltimaVisita: 11/01/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Luigi De Tommasi
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 13/10/2008 :  09:45:32  Mostra Profilo  Aggiungi Luigi De Tommasi alla Lista Amici
concordo anch'io con abatem83. Non c'è assolutamente da stare tranquilli anche se c'è da dire che il dr. Isceri non aveva altra scelta al di fuori della rinegoziazione dei mutui; e quelle erano le regole. Quello che non approvo sono le dichiarazioni trionfalistiche degli amministratori che spacciano una necessità, come è quella dell'indebitamento ulteriore con operazioni simili che comportano ulteriori oneri per interessi che non sappiamo a quanto ammonteranno, per un guadagno. Stiamo attenti: la compensazione della perdita di estinzione nel nuovo contratto di swap- se non correttamente riportata in bilancio- si configura come una forma di indebitamento indiretto. Gallipoli in sostanza, se il dato riportato da abaten83 è corretto,ha finanziato e continua a finanziare una spesa corrente con un debito in violazione del divieto di indebitamento per la spesa corrente costituendo ciò una grave irregolarità contabile.
 Paese: Italy  ~  Invii: 55  ~  Membro da: 05/08/2008  ~  UltimaVisita: 08/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

dinomagno
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 13/10/2008 :  10:31:47  Mostra Profilo  Aggiungi dinomagno alla Lista Amici
Mamma mia questi giornalisti. Ma non si pongono mai il problema della verifica delle informazioni?
a conferma di quanto postato da abatem83 pubblico integralmente le pagine della Relazione sulla verifica amministrativo contabile eseguita nell'agosto 2007 dall'Ispettorato generale di finanza Servizi ispettivi di Finanza pubblica.
A seguire spero di pubblicare anche ciò che attestavano i Revisori nel marzo di quest'anno, ripetuto nel documento di revisione del 27.9.2008.
Documenti tutti che possono servire ai giornalisti per capire meglio e se del caso per correggere le idiozie pubblicate.
Questi documenti potranno servire anche agli utenti e spioni del forum magari sottoponendoli all'esame di qualche esperto finanziario.








 Paese: Italy  ~  Invii: 320  ~  Membro da: 16/03/2008  ~  UltimaVisita: 25/11/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

dinomagno
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 13/10/2008 :  10:41:58  Mostra Profilo  Aggiungi dinomagno alla Lista Amici
Questo è invece il documento dei revisori contenuto nel parere sulla proposta di Bilancio di previsione 2008 nel marzo 2008.
Le risultanze sono trasfuse nel parere sul riequilibrio di bilancio dello scorso marzo pubblicato da Elio Pindinelli su questo forum.

 Paese: Italy  ~  Invii: 320  ~  Membro da: 16/03/2008  ~  UltimaVisita: 25/11/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 13/10/2008 :  12:01:03  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Penso sia utile concludere qui il discorso (difficilissimo a comprendersi da tutti) postando alcuni articoli apparsi su internet.

Il banco vince sempre su http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%5E1074824,00.html

Leggere l’integrale testo su
http://www.report.rai.it/RE_stampa/0,11516,1074824,00.html

Forse si riesce meglio a capire il gioco d’azzardo degli SWAP in cui anche il Comune di Gallipoli si è cacciato.
Utile anche questo intervento del procuratore della Corte dei Conti del Veneto Alberto Minganelli

DERIVATI E FINANZA. Alberto Mingarelli, viceprocuratore del Veneto, spiega le insidie e le perdite che si nascondono per gli enti locali
La Corte dei Conti mette in guardia i Comuni
«I prodotti sono così complessi che è arduo capire i rischi» «Un ente pubblico non dovrebbe agire a fini speculativi»Dagli enti locali purtroppo è arrivata un'adesione tanto entusiastica quanto insensata
Il fatto di non conoscere le perdite comporta un grave danno alla trasparenza dei bilanci

La Corte dei Conti mette in guardia gli enti locali, grandi e piccoli, dal sottoscrivere prodotti finanziari derivati e contratti swap e collegati. Cioè quei prodotti che, proposti da molte banche soprattutto straniere, consentono di ricontrattare i vecchi mutui abbassando il costo, ma alla fine esponendo Comuni, Province e Regioni a rischi molto alti di perdite nel corso degli anni.
Gli enti locali, come ha spiegato Alberto Mingarelli, viceprocuratore generale della Corte dei Conti del Veneto: hanno sottoscritto derivati 17 regioni, 45 province, 459 comuni, 4 comunità montane per un totale di 525 enti.

Ma quali sono i rischi? Lo spiega Mingarelli. «Sono emersi, sottoscritti da privati ma anche da enti pubblici, prodotti derivati particolarmente complessi, dove non è mai facile capire per l'investitore quale tipo di rischio sta correndo».
«Ma», aggiunge il viceprocuratore, «si pone subito un problema se questa operazione, compiuta dall'ente locale sia conforme ai principi costituzionali. Considerato che un ente pubblico non dovrebbe agire a fini speculativi e utilizza solo risorse pubbliche, dovendo perseguire finalità di interesse generale seguendo i principi di buon andamento e imparzialità dell'azione amministrativa, ma in questo caso esso corre rischi che non comprende».
Il che vuol dire che i Comuni spesso non hanno le competenze finanziarie per capire fino in fondo tutti i pericoli cui si espongono sottoscrivendo certe scommesse.
«Si ricava la sensazione», prosegue, «che specie gli istituti bancari stranieri (ma non solo) cerchino di vendere strumenti finanziari fortemente pericolosi proprio agli enti locali italiani, direttamente o attraverso degli intermediari abbastanza inquietanti, trovando purtroppo una grossa entusiastica e insensata adesione da parte di questi ultimi». Un esempio? «Comuni anche grandi come Torino non sono stati in grado di evitare o prevenire forti indebitamenti mark to market negativo di circa 100 milioni di euro».

NB: Al 31.12.2007 il mark to market per Gallipoli era pari a - 832.000 euro!!!

Di conseguenza, emerge un altro «elemento molto importante» e cioè «l'assenza di trasparenza contabile». Poiché il rischio non è conosciuto, non viene messo a bilancio: «Dalle scritture contabili, dai bilanci dell'ente pubblico che dovrebbero mostrare tutti i debiti presenti e futuri, o da una diversa forma di pubblicazione, non appare a quanto l'ente locale si è esposto col derivato, quanto cioè dovrebbe pagare se chiude a oggi l'operazione in negativo. Questo», sottolinea Mingarini, «è un deficit di trasparenza molto grave che fa perdere di credibilità all'insieme del bilancio dell'ente».
Altro aspetto quanto meno singolare è quello delle commissioni molto alte pagate dagli enti locali agli istituti di credito. «Anche qui emerge un'assoluta mancanza di trasparenza», dice il magistrato della Corte dei Conti, «e manca quasi sempre un'ulteriore condizione che obbligherebbe almeno gli istituti alla trasparenza, ossia il ricorso alle gare tra i diversi istituti che si occupano di questi contratti. Con la gara non si potrebbe mentire dicendo che il costo è zero».
Cosa resta da fare a quegli enti locali che hanno sottoscritto derivati «a condizioni vessatorie» prima delle nuove norme contenute nella finanziaria 2008? «Occorrerà valutare se sussistono i presupposti per una contestazione giudiziaria delle pretese degli istituti di credito. Pagare quando la pretesa altrui è in tutto o in parte infondata può costituire un danno erariale risarcibile, così come anche il non essere intervenuti tempestivamente in uscita dall'operazione quando la banca abbia invece segnalato che l'andamento era negativo.
L'economicità e il buon andamento della pubblica amministrazione», conclude il magistrato, «impongono che non vengano disperse le sue risorse specie se non si stanno perseguendo direttamente obiettivi sociali».
Gli amministratori pubblici sono avvisati.M.B.
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 13/10/2008 :  12:56:15  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Appena 18 giorni fa mi veniva il dubbio
Citazione:
[....] Oramai c'è da aspettarsi di tutto ...... chissà che non viene fuori qualche SWAP .....

Originariamente inviato da kashiwara - 24/09/2008 :  23:25:45



e guarda un pò che popò di casino ci ritroviamo!

Se non ho letto male tutte le carte contabili (nel caso chiedo venia, non sono del settore ...) un dato che su tutti mi è balzato all'occhio è questo

A novembre 2003, il Comune di Gallipoli aveva un debito per Mark to Market di -€ 89.681


Da IL SOLE 24 ORE http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza%20e%20Mercati/2007/10/derivati-dei-Comuni.shtml?uuid=78e3bb56-8461-11dc-87a8-00000e25108c#


A fine dicembre 2007 il valore è aumentato fino alla cifra di € -832.000
Citazione:
Penso sia utile concludere qui il discorso (difficilissimo a comprendersi da tutti) postando alcuni articoli apparsi su internet [...]

DERIVATI E FINANZA. Alberto Mingarelli, viceprocuratore del Veneto, spiega le insidie e le perdite che si nascondono per gli enti locali
La Corte dei Conti mette in guardia i Comuni
«I prodotti sono così complessi che è arduo capire i rischi» «Un ente pubblico non dovrebbe agire a fini speculativi»Dagli enti locali purtroppo è arrivata un'adesione tanto entusiastica quanto insensata
Il fatto di non conoscere le perdite comporta un grave danno alla trasparenza dei bilanci [...]

Ma quali sono i rischi? Lo spiega Mingarelli. «Sono emersi, sottoscritti da privati ma anche da enti pubblici, prodotti derivati particolarmente complessi, dove non è mai facile capire per l'investitore quale tipo di rischio sta correndo» [....]

NB: Al 31.12.2007 il mark to market per Gallipoli era pari a - 832.000 euro!!!

Originariamente inviato da abatem83 - 13/10/2008 :  14:01:03



Ora ditemi: ho capito fischi per fiaschi oppure a Gallipoli state davvero con le pezze al c**o?

PS: noi in soli 18 giorni e ...... i consiglieri che siedono nella sala consiliare da prima dell'estate, e che qui sul Forum giocano a fare i buffoni, che fanno? ...... dormono?

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

ElioPindinelli
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 13/10/2008 :  14:50:07  Mostra Profilo  Visita l'homepage di ElioPindinelli  Aggiungi ElioPindinelli alla Lista Amici
Iffa che fatica. Una lotta impari con il mio computer. Un troione e una caterva di spyware hanno messo KO il mio computer. Ho il fondato dubbio di essere spiato alla grande. Sul mio computer sono successe cose mai capitate. Per fortuna grazie ai miei 4 hard disk ho potuto salvare gli archivi. Meglio così.

Allora pensiamo a noi.
Tranne qualche sottigliezza che non sto qui a precisare, il post di abatem83 chiarisce la questione relativa al contratto di interest rate SWAP sottoscritto dall'amministrazione comunale in data 29.12.2006.
(Kashiwara fa riferimento al contratto in essere al 2003 rinegoziato il 27.3.2003 mediante esborso di 95.000 euro per azzerare i rischi e chiuso definitivamente il 15.3.2005. Su quei contratti il Comune ha dichiarato un guadagno complessivo di euro 204.870,13 [ma occorrerebbe analizzare il debito iniziale con il debito complessivamente caricato sul bilancio. E' una questione che spero di verificare quanto prima]).
Il nuovo contratto di cui noi verifichiamo gli effetti è quello sottoscritto con il Monte dei Paschi di Siena e approvato con determina n. 1589 del 29.12.2006.
Bene ha fatto Dinomagno a pubblicare la relazione della commissione di verifica del settembre 2007.
Ho letto l'articolo pubblicato sulla Gazzetta e non ho resistito. Ho mandato la seguente lettera aperta alle redazioni di Lecce e di Bari. Voglio vedere se replicano.

Alla redazione de La Gazzetta del Mezzogiorno
Bari
Lecce

Capisco che un riferimento il giornalista debba averlo con i responsabili dei servizi finanziari dei Comuni, per capire la situazione finanziaria dei contratti di interest rate swap sottoscritti dalle Amministrazioni pubbliche.

Meno capisco la mancata verifica delle dichiarazioni, magari attraverso fonti più asettiche rispetto alla presumibile necessità da parte degli interessati di allontanare dalla verità colui (il giornalista) che in certe circostante viene subìto come rompiglione della situazione.

Ebbene, a Gallipoli sono state incartate le dichiarazioni del dr. Isceri responsabile dei servizi finanziari del Comune.

Egli ha affermato candidamente: “Siamo tranquilli grazie ad un "fondo di fluttuazione" costituito con gli utili dei primi anni di contratto”.

In definitiva, sembra emergere da questa dichiarazione la situazione virtuosa del Comune di Gallipoli, che avrebbe lucrato ed accantonato un fondo di fluttuazione di ben 374.000 euro.

Ciò che, invece, leggendo i documenti non è vero.

Su di un forum molto accorsato dai gallipolini, gallipolivirtuale.com, sono stati da tempo pubblicati i documenti che smentiscono in modo secco e incontrovertibile tale affermazione. In particolare è la relazione dei Revisori dei conti del 27.9.2008 al riequilibrio di bilancio che registra, al 31.12.2007, una sofferenza, per il contratto SWAP sottoscritto con la banca Monte dei Paschi sdi Siena in data 29.12.2006, di -821.467 euro.

In sede di riequilibrio di bilancio, a cui si riferisce la citata relazione dei revisori, la Consigliera Greco, di minoranza, aveva fatto riferimento a questa sofferenza, dichiarando testualmente: "Circa la situazione dei derivati segnalata anche da Revisori non solo è preoccupante la situazione evidenziata che ha un riferimento però al 31.12.2007 ma mi sembra catastrofica. Nulla ci dicono i Revisori alla situazione attuale. Non sono d’accordo però con loro quando affermano che il valore negativo del mark to market di -821.467 non indichi necessariamente una perdita per il Comune. La perdita allo stato delle cose è certa e l’apposito fondo non è sufficiente a coprire le perdite. A questo punto io affermo che noi siamo già in disequilibrio".

Sul forum gallipolivirtuale è stata pubblicata, dall'utente Abatem83, la parte relativa ai prestiti obbligazionari (B.O.C.) derivati dalla conversione fatta nel 2004 del debito con la Cassa Depositi e Prestiti ammontante ad euro 11.718.943,56. L'ammontare dell'emissione è stata pari a euro 12.471.000,00 avendo ricompreso anche le spese di estinzione anticipata dei mutui risultante di euro 752.056,44.

Come si sa, i contratti SWAP vengono sottoscritti a garanzia dell'oscillazione dei tassi sul debito accumulato. E se dovessimo cercare di pareggiare i conti, tra l'operazione prestito obbligazionario ed utile SWAP troveremmo già il Comune di Gallipoli in sofferenza di euro 378.056,44. Altro che tesoretto.

Ma vi è di più. La relazione della Commissione sulla verifica amministrativo-contabile eseguita dagli ispettori del Ministero dell'Economia e delle finanze, tra il 23 luglio ed il 31 agosto 2007, ha analiticamente registrato i meccanismi e le clausole del contratto sottoscritto dall'amministrazione comunale di Gallipoli, sottolineando che "tenuto conto della lunga durata del contratto (30.6.2006-31.12.2015) e del fatto quindi che non sia facilmente prevedibile l'andamento del tasso Euribor a sei mesi preso a riferimento, si rende necessario un continuo monitoraggio di tale andamento per potersi avvalere, ove necessario, della prevista clausola di recesso ed evitare quindi effetti indesiderati per le casse dell'Ente".

Come ho già dimostrato sono i Revisori contabili del Comune che attestano una sofferenza del comune di Gallipoli a - 821.467 euro. Ciò vuol dire, se i documenti hanno una importanza rispetto alle assurde dichiarazioni del dirigente dr. Inceri, che il Comune di Gallipoli, già con i conti disastrati, si trova in stato di insolvenza, cioè di dissesto. Nè sembra percorribile la strada dell'attivazione della clausola di recesso in quanto il Comune non avrebbe i mezzi per pagare la sofferenza accumulata al 31.12.2007 ed oggi sicuramente arrivata ad oltre il milione di euro.

Concludo dicendo che sempre sul forum gallipolivirtuale, che sta rappresentando per Gallipoli un momento interessante di presa di coscienza dei diritto dei cittadini alla trasparenza e legittimità degli atti della pubblica amministrazione, sono state inserite alcune dichiarazione del procuratore della Corte dei Conti del veneto, il dr. Alberto Manganelli, tra cui questa che mi sembra aderente al concetto che tanti si sono fatti su questo sport, insensatamente praticato dai nostri amministratori locali e fondato sul rischio e sull’avventurismo finanziario: «Dalle scritture contabili, dai bilanci dell'ente pubblico che dovrebbero mostrare tutti i debiti presenti e futuri, o da una diversa forma di pubblicazione, non appare a quanto l'ente locale si è esposto col derivato, quanto cioè dovrebbe pagare se chiude a oggi l'operazione in negativo. Questo», sottolinea Mingarini, «è un deficit di trasparenza molto grave che fa perdere di credibilità all'insieme del bilancio dell'ente».

A questo punto mi sembra che per scoprire la verità, al di là di quella qui da me documentata (spero), si dovrebbero richiedere ai Comuni i documenti bancari che obbligatoriamente devono rimettere l’estratto conto ai clienti sulla base della variazione dei tassi a sei mesi. E dal 31.12.2007 ad oggi di mesi ne sono trascorsi ben dieci. Mi sembra.

Distinti saluti

Elio Pindinelli
Già Vicesindaco di Gallipoli

Modificato da - ElioPindinelli on 13/10/2008 14:52:37
 Paese: Italy  ~  Invii: 88  ~  Membro da: 19/03/2008  ~  UltimaVisita: 11/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

paolo73
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 13/10/2008 :  16:24:25  Mostra Profilo  Aggiungi paolo73 alla Lista Amici
cade a pennello...da Rete Luna

http://lecce.reteluna.it/portale/articolo.php?id=1636
 Paese: Italy  ~  Invii: 394  ~  Membro da: 22/10/2007  ~  UltimaVisita: 22/05/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 14/10/2008 :  00:28:54  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
......mbeh, l'era titta cu nu capiscu nienzi te economia
ogni volta che leggo i post di elio, dinomagno e abatem83 che trattano di bilanci e di economia in generale rimango affascinato dalla loro preparazione e, perchè no, sono anche un po' invidioso. Ci provo con tutte le mie forze per cercare di capirci qualcosa ma dopo le prime 6 o 7 cifre a 6 numeri mi arrendo......
ci aggiu fare? a me a matematica nu m'ave mai piaciuta però sono contento che in questo forum ci siano degli esperti ..... come si dice? a ognuno il suo
P.S. per i nostri esperti: mi prenoto per lezioni di economia di base .....

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

libero
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 14/10/2008 :  06:20:27  Mostra Profilo  Aggiungi libero alla Lista Amici
Caro Brenno apprezzo la tua sincerità nel confessare candidamente i tuoi limiti.
La cosa grave è che tantissimi amministratori sono convinti, dall'alto della loro spocchiosità , di capire qualcosa mentre invece sono assolutamente ignari di ciò che fanno,di ciò firmano,di ciò che approvano.
Riguardo le capacità dei tre(Abatem,Elio,Dinomagno)sono indiscutibili!!!! Rappresentano per noi del forum motivo di orgoglio.Credo che qualcuno ce li invidia;non parlo solo a livello di competenza politica ma anche a livello di competenza amministrativa.
 Paese: Italy  ~  Invii: 326  ~  Membro da: 09/07/2008  ~  UltimaVisita: 20/03/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 14/10/2008 :  07:23:37  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Si, però che non si faccia Mal comune. mezzo gaudio *

da La Gazzetta del Mezzogiorno di oggi http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_economia_NOTIZIA_01.asp?IDNotizia=213351&IDCategoria=1

Citazione:
Tassi in aumento e il debito della Regione Puglia «vola»
di Massimiliano Scagliarini

[....]
I DERIVATI
A proposito di finanza derivata, la Regione come ormai noto ha stipulato due swap con Merrill Lynch per un valore di 870 milioni di euro. I derivati rientravano in una operazione di ristrutturazione del debito fatta dalla giunta Fitto, che portò la Regione a emettere obbligazioni ed a «coprirsi» attraverso gli swap. A oggi il mark to market (valore di mercato) dei due contratti è negativo per 43 milioni: si tratta però di una cifra teorica, dato che i due contratti scadono nel 2023.
[...]


* ..... basta con proverbi e citazioni!

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 14/10/2008 :  09:13:51  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Brenno, va bene non capire me, ma dopo la pubblicazione della lettera di Elio così chiara e analitica... La questione mi sembra semplice. Isceri dice che ha un tesoretto da parte per aver guadagnato nei primi anni del vecchio contratto SWAP 374.000 euro. I revisori invece attestano che al 31.12.2007 c'è una sofferenza sul contratto SWAp di 821.467 euro.
Come dicevano una volta i guitti: Onde per cui ne consegue che...
STIAMO ALLA BANCAROTTA.

Modificato da - abatem83 on 14/10/2008 09:14:43
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 14/10/2008 :  09:23:05  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
fin qui ero arrivato.....ca poi nu suntu propriu rebbambitu ......
sono i passaggi che per me sembrano scritti in cinese mandarino (non in arabo, quello lo conosco un po' )
piuttosto fammi capire una cosa: gli 821.467 euri sono destinati a salire vero? almeno se ho letto bene non sono aggiornati alla data attuale e con gli ultimi capitomboli della borsa dovrebbero essere arrivati già al milione .......
aggiu capitu bonu o aggiu scire cu me ripassu le tabelline????

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 14/10/2008 :  09:25:56  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Brenno non sfottere. Tu capisci e qualche volta fai il finto tonto. Questa volta ci spnp cascato io.
Bravo, sette più. Mi raccomando però a non fare lo stesso con Cacciatori. Quello non ti sopporta proprio. Potreste uscire sui giornali.
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 14/10/2008 :  09:34:57  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
ti giuro che non sfotto, i numiri nu me trasene propriu an capu
comunque, grazie a dio, posso dire di saper leggere e di riuscire almeno a capire il senso delle cose.
Per quanto riguarda cacciatori sono certo che si tratta solo di nervosismo, mò ca nde passa viti ca torna cu me saluta
del resto non ce l'avevo con lui personalmente, ma con le dichiarazioni "azzardate" che ha fatto. E poi, l'ho già detto, una cosa è lo scontro politico un'altra i rapporti personali. Personalmente lo stimo, lui lo sa e busehexe ne è testimone, politicamente non lo approvo

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 17/10/2008 :  11:44:54  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Con la delibera N. 109 del 22 settembre 2008 (MANIFESTAZIONE CULTURALE "OTTOBRE, PIOVONO LIBRI" TERZA EDIZIONE 2008 – APPROVAZIONE), il Comune è andato nei pasticci ricorrendo alla illegittima correzione in quanto erroneamente risultava a presiedere la giunta il Sindaco Venneri assente.
Quell’assenza era doverosa oltre che obbligatoria per legge trattandosi di argomento che coinvolgeva una sua nipote.
Con la delibera n. 114/2008 (GIORNATA MONDIALE DI PREVENZIONE DELL'ICTUS - Gallipoli 23,24 ottobre 2008. Concessione patrocinio, contributo economico e sala biblioteca comunale), il comune entra di nuovo nei pasticci.
Infatti, risulta presente e votante il Sindaco Venneri pur trattandosi di argomento che coinvolge una sua cognata. Quindi anche in questa delibera il Sindaco sicuramente si sarà allontanato ma nessuno ha pensato di portarlo assente,
Che farà il Segretario? Correggerà anche questa delibera come ha fatto con la 109?
Segretario sveglia!!! e sveglia anche glia altri!!!
http://www.comune.gallipoli.le.it/Controller?service=viewDoc&openfile::0::id=5252
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

libero
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 17/10/2008 :  12:39:32  Mostra Profilo  Aggiungi libero alla Lista Amici
Mi sembra veramente strano che a Giuseppe Venneri(per una volta lo voglio chiamare col suo vero nome)sfuggano queste cose. Sarà discutibile e confutabile tutto il suo pensiero politico ma mi meraviglio che un amministratore con tanta esperienza politica,ha fatto il sindaco per 5 anni e 5 anni di dura opposizione(anzi 6 ha fatto un anno di opposizione anche al sindaco Barba),faccia questi scivoloni.
 Paese: Italy  ~  Invii: 326  ~  Membro da: 09/07/2008  ~  UltimaVisita: 20/03/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 17/10/2008 :  13:07:40  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Non penso che sia stato uno scivolone del Sindaco, e l'ho scritto. Penso invece, basandomi sulla realtà, che gli uffici sono ormai in tilt. Vivono soprattutto il nervisismo della classe politica (chiamiamola così) per quanto sta succesedendo in questi giorni con le indagini in corso e le forze di polizia praticamente accamapate sul comune. Ci siamo entrati pure noi del forum e il casino è ormai totale.
Certo che una maggiore tranquillità (ma chi può darla se non decidono da soli di aprirsi alla trasparenza) e un iter più corretto nella convocazione della Giunta con regolare ordine del giorno, relativa proposta istruita per tempo dagli uffici, acquisizione dei pareri ecc., potrebbe agevolare la Segreteria che si affanna ad andare dietro alle pretese ad horas dei politici. E' a quel punto che si dimenticano le norme (meglio si stracciano) e prevale la convinzione che va per la maggiore: Qui comandiamo noi!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

ElioPindinelli
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 17/10/2008 :  16:46:52  Mostra Profilo  Visita l'homepage di ElioPindinelli  Aggiungi ElioPindinelli alla Lista Amici
Avevo inserito qualche giorno fa su questa stessa discussione una lettera inviata alla Gazzetta del Mezzogiorno in risposta al servizio fatto sugli SWAP in cui contestavo le affermazioni trionfalistiche rilasciate dal dirigente dr. Isceri.
Oggi è uscito il pezzo di Albahari in cui sintetizza la mia lettera e rimanda alle valutazioni dello stesso Isceri che invece di contraddire le mie affermazioni se ne esce con la dichiarazione che il Comune (traduco per i più) ha un risparmio di circa 2 punti percentuali sul tasso di interesse variabile precedentemente pagato alla Cassa Depositi e Prestiti.


Sono riuscito almeno a far uscire allo scoperto lo stesso dirigente sulla vera passività del Comune sull'operazione SWAP. Io ho affermato che occhio e croce stavamo ad un debito di circa un milione di euro rispetto agli 821.467 attestati dai revisori dei Conti al 31.12.2007. Il dr. Isceri afferma che questo debito del Comune era, a luglio, di oltre un milione ed è sceso in questi giorni, secondo l'aggiornamento richiesto, a 900.000 euro.
Naturalmente non si precisa il periodo esatto dato che il contratto del Comune è a 6 mesi variazione Euribor.
Non voglio fare polemiche su questo punto. Prendo per buono il dato di un accertato debito di 900.000 euro ad oggi.
Contesto naturalemente i due punti percentuali di scarto riferiti da Isceri. Infatti dai documenti (Io purtroppo non ho i contratti stipulati nè penso il dr. Isceri abbia voglia di esibirmeli) si ricava che per le condizioni dell'emissione BOC (Buoni ordinari Comunali) il tasso applicato è pari al 4,284% a fronte del tasso dei mutui Cassa Depositi e Prestiti che oscillava dal 4,45% al 5,75%.
Ora, volendo anche qui essere magnanimo ho calcolato la differenza tra 4,28 e 5,75 tra i tassi ricavando in 4 anni (dal novembre 2008 ad oggi) un utile netto per il Comune di euro 703.680.
Ma sottraendo il costo dell'operazione di estinzione del debito con la Cassa Depositi e Prestiti (euro 752.056,44) il Comune è in passivo di euro 48.376,44.
Ora è indubbio che, aggiungendo la somma di euro 900.000 euro di perdita secca sul contratto SWAP, il risultato matematico dà un debito del Comune pari ad euro 948.376,00. Non è forse il milione di euro che io avevo quantificato?
Mi si dirà: il tesoretto non lo calcoli?
No, perchè il presunto risparmio dal 2004 (data del contratto BOC e chiusura con la Cassa Depositi e Prestiti) è già calcolata negli utili del Comune. Di quel dichiarato tesoretto restano solo 204.870 euro (e non più 374.000 euro) ma rinvenienti dagli utili incamerati dal primo contratto SWAP del 2001 per come modificato nel 2003 e chiuso con delibera n. 75 del 15.3.2005.
Questo per essere precisi e puntuali, per come io mi picco di essere su queste questioni che, seppur non alla portata dei nostri politici, dovrebbero appartenere al loro bagaglio tecnico, essendo un Comune simile ad un'azienda di media importanza. Altro che farsi tirare per colletto dal Dirigente che così si assume anche la direzione politica della finanza comunale.
Un altro aspetto delle affermazioni di Isceri riguardano la dichiarata opportunità di non recedere dal contratto in quanto lo stesso Dirigente non ha dubbi che "nell'arco dei 9 anni contrattuali (la situazione) si risolverà in un forte vantaggio economico del Comune".
Non so a cosa si riferisca. Anche nelle precedenti dichiarazioni parlava di un contratto SWAP di 7.000.000 di euro quando invece l'importo è di 17.617.913,41.
Ebbene il contratto BOC è a 20 anni (Quindi restano 16 anni ancora) e il contratto sui Derivati scade fra 17 anni.
Lapsus o che cosa?
Ma non voglio dilungarmi oltre. Solo voglio qui affermare con forza che tutte le Corti dei Conti regionali in tutta Italia precisano la necessità di far figurare in bilancio le perdite e sottolineano che i dirigenti si prendono la responsabilità non solo del controllo ma anche dell'eventuale attivazione del contratto che non sia passato attraverso l'approvazione del Consiglio Comunale che è l'organo deputato in questioni di bilancio.
E Gallipoli si trova esattamente nelle condizioni paventate dalla Corte dei Conti.

 Paese: Italy  ~  Invii: 88  ~  Membro da: 19/03/2008  ~  UltimaVisita: 11/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

alancarter
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 17/10/2008 :  16:50:06  Mostra Profilo  Aggiungi alancarter alla Lista Amici
Elio ndai ccisi cu sta cosa!!!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 46  ~  Membro da: 23/09/2008  ~  UltimaVisita: 06/11/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

libero
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 20/10/2008 :  07:12:50  Mostra Profilo  Aggiungi libero alla Lista Amici
Le novità????????
Semaforo nel centro storico e dissuasori vicino al vecchio ufficio postale.
Quanto dureranno?
Come verranno regolamentati?
Che ne sarà dei circa 4000 pass?
Chi potrà entrare?
Ce ne saranno altri?
E chi avrà bisogno della Farmacia di turno?
Perchè le cose vengono sempre fatte senza rendere partecipe la cittadinanza?
 Paese: Italy  ~  Invii: 326  ~  Membro da: 09/07/2008  ~  UltimaVisita: 20/03/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Pompeo Cruz
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 20/10/2008 :  09:43:20  Mostra Profilo  Aggiungi Pompeo Cruz alla Lista Amici
Libero mai ccisu cu sta notizia!
Ho appena fatto una telefonata per chiedere di questa ultima nuova FOLLIA di questi incapaci e mi è stato confermato tutto.
Vi posso aggiungere anzi che via A. De Pace potra essere percorsa solo da pochi aventi diritto alla circolazione, udite udite il telecomando per abbassare ed alzare il dissuasore il cittadino lo dovrà COMPRARE .
Questa è follia pura!!! Questi non riescono nemmeno a regolamentare e soprattutto CONTROLLARE il centro storico e preferiscono chiudere, vietare ed interdire una zona
Le domande mi sorgono spontanee:
- quanto durerà il dissuasore???? o siamo tanto fessi da stare zitti e fermi anche stavolta e subire???
- quanti compreranno per 40 euro il telecomando???
- Vicè e il nipotino e il signor fortunale, per gli amici burraschia, cosa faranno????ne compreranno un pacco da distribuire????
- i negozi come e cosa faranno per gli approviggionamenti????
- ed infine come c____o arrivo io a prendere la bombola di ossigeno per mia nonna in farmacia.

BASTA VI PREGO CON QUESTI ABUSI CONTRO LA CITTA' INTERA
Vi esorto a non fare più niente per il paese che sicuramente sarà meglio.
Ci state precipitando!!!!!
Assessore cacciatori ma dove sei????? prima quando non eri nessuno mandavi gli associati a pulire la Puritate ora che sei una grande personalità la spiaggia è uno schifo, vai a vedere, vai a vedere che bella figura di C____O ci hai fatto fare con le persone di Arezzo che sono venute per l'incontro di calcio, per non parlare del campo dell'oratorio dove si è giocato.
VI DOVRESTE VERGOGNARE almeno quanto ci state facendo VERGOGNARE A TUTTI NOI CITTADINI.

Saluti e Forza Gallipoli
-

___________________________________________________________________________________________________________________________________
Un bicchiere di assenzio è poetico come qualsiasi altra cosa al mondo. Qual è la differenza tra un bicchiere di assenzio e un tramonto?
Oscar Wilde

Modificato da - Pompeo Cruz on 20/10/2008 09:47:11
 Paese: France  ~  Invii: 33  ~  Membro da: 15/10/2008  ~  UltimaVisita: 14/11/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

paolo73
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 20/10/2008 :  10:23:16  Mostra Profilo  Aggiungi paolo73 alla Lista Amici
Citazione:
vai a vedere, vai a vedere che bella figura di C____O ci hai fatto fare con le persone di Arezzo che sono venute per l'incontro di calcio, per non parlare del campo dell'oratorio dove si è giocato.
VI DOVRESTE VERGOGNARE almeno quanto ci state facendo VERGOGNARE A TUTTI NOI CITTADINI.

Saluti e Forza Gallipoli


quoto Pompeo Cruz...peccato perchè nonostante qualche ipocrita non lo capisca, la squadra di calcio può anche essere anche un veicolo di attrazione di turisti...io personalmente ho conosciuto più persone venute a Gallipoli per le partite e poi tornateci per le vacanze...Ma se la città si presenta come ieri c'è poco da attrarre...Lo stesso problema si presenta ad aprile quando tante persone vengono a visitare la città per decidere se sceglierla per la villeggiatura estiva...ahi se non fosse per la bellezza naturale quanti pseudo imprenditori piangerebbero....!!!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 394  ~  Membro da: 22/10/2007  ~  UltimaVisita: 22/05/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

disma
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 20/10/2008 :  10:33:08  Mostra Profilo  Aggiungi disma alla Lista Amici
Fin quando continueremo ad essere inconsapevoli della gravità e dell'importanza delle scelte elttorali che...scusate la banalità...sono la FONTE di tali assurde prospettive per la città Gallipoli non crescerà mai!!!
L'assessore che ha proposto tale soluzione chi lo ha indicato?... di chi è espressione?...con chi deve confrontarsi in giunta o nella maggioranza?
U Vicè nosciu provvederà a tutto!!!...oltre a regalare i biglietti per lo stadio si preoccuperà di garantire ai sui sudditi il telecomando per i dissuasori!!!
Chi ha colpa del suo mal pinga se stesso puntare il dito su chi ha colpe relative oggi non serve.
Quel caro Ass. Giorgio Cacciatori (persona umanamente eccezionale) non ha esperienza, non ha un percorso storico politico, ed è stato messo lì proprio per queste sue doti...non capire il vero percorso dei nostri politici...tenere il popolo in stato di bisogno verso la classe politica così domani dovranno seguirla...
Siamo alle solite!...e buon giru te muru a tutti!
 Paese: Italy  ~  Invii: 27  ~  Membro da: 02/10/2008  ~  UltimaVisita: 12/01/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Pompeo Cruz
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 20/10/2008 :  10:57:44  Mostra Profilo  Aggiungi Pompeo Cruz alla Lista Amici
Concordo in toto con te Disma sulla bontà del cacciatori sino ad un certo punto. Non comprendo come mai la fame di poltrona ti può portare a diventare uno zimbello e perdere letteralmente la ragione. Ricordo, in quanto mia nonna vicina di casa sua, che prima era una brava e saggia persona con delle ottime idee. Ora dopo che salito al comune, dopo essersi proposto alla dx e alla sx, ha perso tutto e fuori di se. Non si rende conto che quello non è affatto il suo posto e che molti suoi colleghi, per scaricarsi, già lo umiliano in varie sedi.
Cacciatori apri l'okki e le rikkie.
Cacciatori quandu lu llevi stu stendinu segnapostu???


___________________________________________________________________________________________________________________________________
Un bicchiere di assenzio è poetico come qualsiasi altra cosa al mondo. Qual è la differenza tra un bicchiere di assenzio e un tramonto?
Oscar Wilde

Modificato da - Pompeo Cruz on 20/10/2008 10:59:05
 Paese: France  ~  Invii: 33  ~  Membro da: 15/10/2008  ~  UltimaVisita: 14/11/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina
Pag. di 24 Discussione Precedente: Apertura delle attività  commerciali Discussione Discussione Successiva: Vincenzo Barba: un grande uomo!!!  
 Vers.Stampabile
Pagina Precedente | Pagina Successiva
Vai a:
 Image Forums 2001 Questa pagina è stata generata in 3,17 secondi Powered By: Snitz Forums 2000