Salento Virtuale
Benvenuto nel Forum.
Nome utente:
Password:
Salva la password


Registrazione
Selezione lingua

Hai dimenticato la Password?
  Home   Forums   Calendario Eventi   Responsabili   Libro Ospiti   FAQ     Registrazione
Discussioni Attive | Sondaggi Attivi | Risorse | Utenti | Utenti Connessi | Catalogo Avatar | Cerca
[ Membri Attivi: 0 | Membri Anonimi: 0 | Ospiti: 50 ]  [ Totale: 50 ]  [ Membro più recente: WelcsGome ] Scegli la Tonalità:
 Tutti i Forum
 Gallipoli Virtuale
 Gallipoli Virtuale
 Gallipoli: turismo tutto l'anno
   Tutti gli Utenti possono inserire nuove Discussioni in questo Forum
   Tutti gli Utenti possono rispondere alle Discussioni in questo Forum
Pagina Successiva
 Vers.Stampabile
Autore Discussione Precedente: Comincia l''attesa (Sta'' bene Natale) Discussione Discussione Successiva: Edilizia popolare....menefreghismo....totale.
Pag. di 7

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 10/07/2008 :  16:29:42  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Lancio questa nuova discussione perchè nuovamente stimolato da ciò che stà succedendo in questi giorni in città.

A stagione turistica già avviata, ma non nel clou, il Sindaco Dott. Venneri, nel pieno rispetto della legge ha concesso 77 nuove licenze per bar e ristoranti portandole alle attuali 386.

Cosa c'è di strano?
Nulla, potrebbe obiettare qualcuno, ma personalmente credo che questa non sia la ricetta per creare occupazione ed impresa se non per un periodo talmente breve, quasi concentrato, tutto in due/tre settimane.

Questo dà lo spunto quindi per una riflessione, supportata già da altre discussioni già svoltesi su questo stesso Forum.

Per comodità di tutti ne riporto qualcuna, scusandomi se ne ometto (per svista) altre .....

Si cominciò subito dopo la festa di S.Cristina dello scorso anno, quando l'amico Brenno scrisse:
Citazione:
.... Ma passiamo alle cose serie: la "villa" con le sue bancarelle (credo sia inutile dirvelo) non è altro che un retaggio dell'epoca dei mercanti che in occasione delle feste patronali portavano a vendere le "novità" dal resto del mondo ....
Vero è che tramandare le tradizioni è opera meritoria e che fà piacere a tutti (spero) sentire nell'aria l'odore della "cupeta" e del torrone, sgranocchiare noccioline, etc. etc.
Ultimamente, però, la "villa" era, a mio parere, troppo ricca di bancarelle e il day after rivelava le vergogne della scarsa igiene di coloro che avevano abitato per 3 giorni sul corso.

Originariamente inviato da brenno - 06/09/2007 : 16:50:39



Questa fu la mia replica:
Citazione:
Saluti,
vorrei dire la mia opinione al riguardo.

La Festa di S.Cristina, tralasciando le liturgie religiose e discutendo solo dell'aspetto commerciale, potrebbe essere ridisegnata e cucita addosso alla realtà locale di Gallipoli e, volendo, salentina.

Ciò a cui siamo, o meglio siete visto che non sono a Gallipoli in quel periodo da anni ...., abituati ad assistere in quei giorni, non è altro che un "72ore per il commercio" simil-mercato del mercoledì.
Bancarelle di scarpe, piatti e pentolame, vestiario e giocattoli "Made in China" ....... a mio parere non hanno nulla a che fare in quel contesto.

Dare una svolta sarebbe auspicabile per il futuro.
Nel territorio esistono realtà produttive peculiari che sono ammirate ed apprezzate nel resto d'Italia:
* prodotti in carparo locale;
* prodotti della terra: vino, olio, sott'oli, ecc.
* prodotti del mare: manufatti per la pesca ad uso oggestico; tipo nasse, cesti in vimini, lampare, ecc.
* manufatti in terracotta per presepi (ci fosse ancora il mio caro Zio .....);
* manufatti in cartapesta (..... lui si che si inc@zz@v@ ....);
* stand turistici informativi sulle tradizioni locali, esempio festività religiose cittadine (Gallipoli pullula di appuntamenti di questo tipo ....), gruppi folkloristici locali, Confraternite delle Chiese, ecc.

..... non aggiungo,, ma ce ne sarebbe.

Meditate gente, risvegliatevi dal torpore, voi che siete sul territorio, RIPRENDETEVELO.

Saluti

Originariamente inviato da kashiwara - 07/09/2007 : 09:24:53



Alla quale seguì, pronta, la risposta di Brenno:
Citazione:
sei un grande kashiwara (ma un nick più corto no?) ma queste sono idee che non attecchiscono nel nostro paese, fare qualcosa del genere significherebbe "pianificare" e questo è un verbo sconosciuto ai nostri (anche tuoi però) politici e amministratori.

Sai da quanto predico dicendo che sarebbe ora di finirla con le licenze per bar, pub e ristoranti e concedere invece licenze di commercio per coloro che aprono negozietti di artigianato e similari? riprendersi il territorio significa che dovremmo fare una rivoluzione, trovare un masaniello e defenestrare tutti i "grandi" nomi della politica locale. Non credo che tutti i gallipolini lo vogliano specie quelli che nelle ultime elezioni hanno votato "qualcuno" in cambio di 50 euro o poco altro

Originariamente inviato da brenno - 07/09/2007 : 09:51:50



Segue Popolacciogallipolino, che scrive:
Citazione:
comunque qui c'e' gente che rispolvera vecchie feste di paese perche' vuole riprendersi le tradizioni noi che dovremo fare? rinnegarle?

Originariamente inviato da popolacciogallipolino - 07/09/2007 : 20:52:23




Ed ecco la mia risposta al post di Popolaccio:
Citazione:

Le tradizioni non vanno rinnegate, anzi.

Esempio: immaginate la folla di turisti che si accalca sul Corso Roma durante i 3 giorni di festa per la Santa. Immaginate un gazebo del Comune di Gallipoli con Hostess che promuovono il turismo nella Kalepolis anche durante l'inverno.

Mi chiedete: Cosa ci vengono a fare i turisti durante l'inverno?

* Festività Natalizie, ...... da piccolo partecipai, come figurante, alla rappresentazione del Presepe per le vie del Centro Storico. Che fine ha fatto quella manifestazione? ... e poi il Capodanno con il tradizionale "Annu Vecchiu" da sparare.

* Il Carnevale. Altre località, anche pugliesi, sono alla ribalta nazionale grazie ai loro carri allegorici. Il Carnevale a Gallipoli potrebbe portare un pò di gente, e non solo dai paesini attorno ..... Tempo fa, mi sembra che si accennò al Carnevale estivo sul lungomare di scirocco .... ma dove credete di vivere a Rio de Janeiro

* I riti religiosi pasquali ....... che spettacolo! Tradizioni antichissime, Confraternite che potrebbero aprire le porte ai visitatori ...... e poi i Sepolcri nella Città Vecchia .... ma i turisti "estivi" mica lo sanno .....

Sicuramente qualcos'altro mi sfugge, però sarebbero già buone proposte.

Forse ho lavorato troppo di fantasia? ..... sarà l'ora tarda


Originariamente inviato da kashiwara - 09/09/2007 : 00:47:10



E la risposta, quasi rassegnata di Brenno:
Citazione:
caro kashiwara, se fai un giro sulle discussioni alle quali ho partecipato, troverai che forse un paio di anni fà parlavo di turismo diffuso facendo intravedere anche spunti che a mio avviso erano interessanti.
Da come la vedo io il turismo non è altro che un ben fornito giardino, colmo di frutti che attendono solo di essere colti.
Nei meandri del mio hard disk dovrei ancora avere un appunto che preparai molto tempo fà a favore di non ricordo quale conferenza tenuta a Gallipoli. Ricordo che individuai molteplici canali di turismo nei quali Gallipoli si poteva identificare. Ricordo anche di aver diviso tali canali in percorsi che prendevano il nome dei colori. Intanto mi impegno a ritrovare l'appunto che potrei mettere a disposizione del forum per una discussione.

Originariamente inviato da brenno - 10/09/2007 : 12:34:22





Bhe, che dire ....... mi sembra una discussione molto attuale (andate a rileggere le parti in grassetto) .......

Che ne dite, cominciamo?

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore 

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 10/07/2008 :  16:43:02  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Penso che siamo ormai al parossismo della onnipotenza demenziale.
Da oltre un anno giacciono le vecchie domande per le licenze. Qualcuno ha avuto l'ardire di chiederne in una botta sola ben 15. E c'è stato un vigile che ha legalizzato una lista delle precedenze stilato da un certo signore e registrando il tutto dopo due numeri privilegiati.
Ad oggi la graduatoria va scorrendo lentamente. C'è chi gioca con i locali. Poi trasferisce l'intenzione in altra zona sperando di ottenere la licenza. Poi ci saranno i fortunati che conosceranno il bando in anticipo...poi...poi...poi. Le promesse elettorali vanno mantenute. E che diavolo, siamo uomini o caporali.
Intanto stiamo facendo di tutto per trasformare la città in un unico bar-ristoro per soli miseri 2 mesi.
Ma poi chi vigilerà se il personale sarà dichiarato o lavorerà in nero? Con quel numero di licenze dovremmo registrare non meno di 900 nuovi occupati.
Ma chi, ma quando????
E dire che si rischia di potersi appassionare a certe discussioni del tipo è cosa buona oppure va fatto qualcos'altro?
Se non la questione non la si vede con la lente della realtà politica gallipolina si rischiano brutte cadute!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 10/07/2008 :  16:54:45  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Citazione:
Penso che siamo ormai al parossismo della onnipotenza demenziale.
Da oltre un anno giacciono le vecchie domande per le licenze. Qualcuno ha avuto l'ardire di chiederne in una botta sola ben 15. E c'è stato un vigile che ha legalizzato una lista delle precedenze stilato da un certo signore e registrando il tutto dopo due numeri privilegiati.
Ad oggi la graduatoria va scorrendo lentamente. C'è chi gioca con i locali. Poi trasferisce l'intenzione in altra zona sperando di ottenere la licenza. Poi ci saranno i fortunati che conosceranno il bando in anticipo...poi...poi...poi. Le promesse elettorali vanno mantenute. E che diavolo, siamo uomini o caporali.
Intanto stiamo facendo di tutto per trasformare la città in un unico bar-ristoro per soli miseri 2 mesi.
Ma poi chi vigilerà se il personale sarà dichiarato o lavorerà in nero? Con quel numero di licenze dovremmo registrare non meno di 900 nuovi occupati.
Ma chi, ma quando????
E dire che si rischia di potersi appassionare a certe discussioni del tipo è cosa buona oppure va fatto qualcos'altro?
Se non la questione non la si vede con la lente della realtà politica gallipolina si rischiano brutte cadute!!!

Originariamente inviato da abatem83 - 10/07/2008 :  18:43:02



Abatem83, quello che scrivi è di una gravità inaudita ............. sei sicuro di tutto ciò? ........ sai non è che io non ti creda, però è talmente incredibile ........

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

abatem83
Advanced Member


Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 10/07/2008 :  18:55:45  Mostra Profilo  Aggiungi abatem83 alla Lista Amici
Kashiwara se vuoi conferme vedi il post di popolacciogallipolino. E poi vedi che questi fatti sono di pubblico dominio. Meno per certi servitori dello Stato che dormono. Oppure...
 Paese: Italy  ~  Invii: 417  ~  Membro da: 14/03/2008  ~  UltimaVisita: 17/12/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

spartaco
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 23/07/2008 :  18:39:25  Mostra Profilo  Aggiungi spartaco alla Lista Amici
Riprendo questo topic che mi sembra il più appropriato per una riflessione sul tema “turismo”.
Anche quest’anno è ripartita per il terzo anno consecutivo l’iniziativa “Chiese aperte” promossa dall’associazione Gallipoli Nostra con la collaborazione dell’Apt. La novità è data dal fatto che l’iniziativa proseguirà oltre i mesi estivi e da settembre sarà possibile visitare le chiese del centro storico nei fine settimana. Come dire: un modo intelligente per favorire a Gallipoli il “turismo tutto l’anno” (quelli che parlano bene direbbero…“la destagionalizzazione dell’offerta turistica”), dimostrando che la Città può offrire anche qualcosa di diverso della solita passeggiata sul Corso Roma (con annessa consumazione di crepes, calzoni, pizzette, ecc.ecc.,…) o del giro delle mura (rigorosamente in auto…). Trattandosi di un’iniziativa che promuove la fruibilità del patrimonio storico-artistico di Gallipoli, ed in definitiva la cultura locale, lo sforzo sostenuto dall’associazione presieduta da Francesco Fontò ha ricevuto il solo sostegno (anche economico) dell’Apt, con la colpevole latitanza delle altre istituzioni locali. Ma si sa a Gallipoli alcuni “scienziati” sono in altre faccende affaccendati…e si stanno peritando in originali invenzioni, come quella del ticket ai turisti…
A proposito… non ho letto le esternazioni dei due consiglieri di maggioranza in merito a quanto dichiarato ieri da Coppola sulla questione “ticket turistico”. Da quanto ho potuto apprendere da alcuni interventi sul forum mi sembra tuttavia di capire che la presa di posizione dei due sia ancora più temeraria e ridicola, ove possibile, di quella originariamente elaborata dal loro collega di maggioranza, avendone difeso la bizzarra trovata nonostante le puntuali e circostanziate critiche mosse da Giuseppe Coppola (che non credo sia impreparato sull'argomento). Che dire? Siamo al delirio collettivo? Sapessero almeno cantare…potrebbero rifondare il gruppo dei “Delirium”…visto il talento dimostrato come parolieri...parolai…del nulla!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 305  ~  Membro da: 28/02/2008  ~  UltimaVisita: 02/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

giuseppe coppola
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 30/07/2008 :  09:27:24  Mostra Profilo  Visita l'homepage di giuseppe coppola  Aggiungi giuseppe coppola alla Lista Amici
Citazione:
Riprendo questo topic che mi sembra il più appropriato per una riflessione sul tema “turismo”.
Anche quest’anno è ripartita per il terzo anno consecutivo l’iniziativa “Chiese aperte” promossa dall’associazione Gallipoli Nostra con la collaborazione dell’Apt. La novità è data dal fatto che l’iniziativa proseguirà oltre i mesi estivi e da settembre sarà possibile visitare le chiese del centro storico nei fine settimana. Come dire: un modo intelligente per favorire a Gallipoli il “turismo tutto l’anno” (quelli che parlano bene direbbero…“la destagionalizzazione dell’offerta turistica”), dimostrando che la Città può offrire anche qualcosa di diverso della solita passeggiata sul Corso Roma (con annessa consumazione di crepes, calzoni, pizzette, ecc.ecc.,…) o del giro delle mura (rigorosamente in auto…). Trattandosi di un’iniziativa che promuove la fruibilità del patrimonio storico-artistico di Gallipoli, ed in definitiva la cultura locale, lo sforzo sostenuto dall’associazione presieduta da Francesco Fontò ha ricevuto il solo sostegno (anche economico) dell’Apt, con la colpevole latitanza delle altre istituzioni locali. Ma si sa a Gallipoli alcuni “scienziati” sono in altre faccende affaccendati…e si stanno peritando in originali invenzioni, come quella del ticket ai turisti…
A proposito… non ho letto le esternazioni dei due consiglieri di maggioranza in merito a quanto dichiarato ieri da Coppola sulla questione “ticket turistico”. Da quanto ho potuto apprendere da alcuni interventi sul forum mi sembra tuttavia di capire che la presa di posizione dei due sia ancora più temeraria e ridicola, ove possibile, di quella originariamente elaborata dal loro collega di maggioranza, avendone difeso la bizzarra trovata nonostante le puntuali e circostanziate critiche mosse da Giuseppe Coppola (che non credo sia impreparato sull'argomento). Che dire? Siamo al delirio collettivo? Sapessero almeno cantare…potrebbero rifondare il gruppo dei “Delirium”…visto il talento dimostrato come parolieri...parolai…del nulla!!!


Originariamente inviato da spartaco - 23/07/2008 :  19:39:25


Solo ora ho letto questo Tuo intervento sul turismo. Tengo a precisare una cosa. Il progetto chiese aperte è stato da sempre il mio "pallino" sin da quando ero presidente dell'APT, tant'è che riusci, nel 2003 a raggiungere un accordo con la curia di Lecce per garantire l'apertura delle chiese del capoluogo per un periodo molto ampio, a partire da Pasqua. Convinto come sono dell'importanza di questo straordinario patrimonio artistico culturale, oltre che religioso, di cui è dotato il Salento. Sulla scorta dell'ottimo risultato avuto, una volta eletto consigliere provinciale, ho predisposto un emendamento al bilancio di previsione della provincia per chiedere il finanziamento del progetto chiese aperte a Gallipoli, promosso dall'associazione gallipoli nostra. Fu accolto dal presidente pellegrino e finanziato con 25.000,00 euro. Alla fine del progetto fu fatto un incontro a Gallipoli con il presidente che si dichiarò soddisfatto dell'iniziativa. L'anno successivo ho riproposto l'emendamento ma, con sommo stupore da parte mia, l'emedamento è stato bocciato con la seguente motivazione" non accoglibile per reiterazione di iniziativa". Quasi fosse un reato penale !!!!!!!
Ho riproposto anche quest'anno lo stesso emendamento. Risultato: il presidente Pellegrino mi ha chiesto di ritirare l'emendamento impegnandosi a farlo proprio come Giunta. Dopo alcuni giorni, il presidente pellegrino mi ha chiesto di sollecitare l'amministrazione comunale di Gallipoli a "condividere tale proposta" manifestando, con una lettera, la volontà di portare avanti tale iniziativa. Da parte mia ho sollecitato tanto il sindaco quanto l'assessore al ramo. Ad oggi però, non mi risulta che sia stata avanzata nessuna richiesta. Con gioia di qualche altro comune che sicuramente riuscirà ad accaparrarsi i 25.000,00 euro da me richiesti per Gallipoli.!!!!!!
buon lavoro
 Paese: Italy  ~  Invii: 31  ~  Membro da: 29/03/2008  ~  UltimaVisita: 23/01/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

dinomagno
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 30/07/2008 :  09:43:01  Mostra Profilo  Aggiungi dinomagno alla Lista Amici
Eh si egr. sig. Coppola. Venneri ce l'ha con Francesco Fontò presidente dell'Associazione Gallipoli Nostra e soprattutto con Elio Pindinelli che è il consulente culturale dell'Associazione. E tutti e due sembra siano amici tuoi. La risposta allora non è che questa: niente trippa per chi non è con noi e niente di meno a chi è contro di noi!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 320  ~  Membro da: 16/03/2008  ~  UltimaVisita: 25/11/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 30/07/2008 :  11:49:52  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
dal programma del sindaco:
Citazione:
Occorre pertanto un impegno costante e non limitato alla sola stagione balneare, anche perché Gallipoli ha potenzialità, risorse e mezzi – dalla cultura all’arte, dalle tradizioni alle bellezze ambientali – per sfruttare in pieno e nei diversi periodi dell’anno una vocazione alla recettività ed all’ospitalità di turisti e visitatori che è ormai conclamata nel dna della nostra Città e della nostra gente.
Da un punto di vista meramente operativo, si ritiene utile promuovere il territorio con una programmazione della partecipazione a fiere di settore o con la pianificazione di eventi mirati alla valorizzazione del patrimonio culturale e delle tradizioni locali annuali (dal Natale al Carnevale, passando per i Riti della Settimana Santa), coinvolgendo in tale discorso gli operatori turistici, le Confraternite e le Associazioni di categoria, il cui apporto e le cui conoscenze appaiono indispensabili per una buona riuscita delle proposte di cui si sta dibattendo.

se le cose stanno come dice coppola (e non posso dubitare della sua parola!), allora significa che anche questa "promessa" del sindaco si va, via via, "sgonfiando"! La manifestazione "chiese aperte", oltre ad un'occasione per ammirare i capolavori dell'arte religiosa della nostra città, potrebbe diventare motivo di destagionalizzazione turistica, inserita in pacchetti turistici di primavera o autunno!
....vabbè, vado a comprare un quadruplo decametro! mi sà che tra un pò servirà per riuscire a misurare stò naso che si allunga sempre più!

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

spartaco
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 31/07/2008 :  18:25:29  Mostra Profilo  Aggiungi spartaco alla Lista Amici
Ringrazio il consigliere Coppola per essere ancora una volta intervenuto su questo forum.
La sua precisazione sull’iniziativa “chiese aperte” conferma il totale disinteresse dimostrato da tutti i rappresentanti politici delle istituzioni locali (Comune e Provincia) riguardo la promozione culturale della nostra Città. Mi domando infatti come mai solo Coppola (consigliere provinciale di opposizione) ha richiamato l’attenzione della Provincia sulla manifestazione, riuscendo comunque ad ottenere per il primo anno il finanziamento? Ed il consigliere di maggioranza Fasano nel frattempo e l’anno successivo (ossia quando dalla Provincia è stato negato l’aiuto economico “per reiterazione dell’iniziativa”!) cosa faceva? E quest’anno, in qualità di assessore provinciale, cosa ha fatto per assicurare un sostegno economico dell’iniziativa? E per quale motivo il presidente Pellegrino subordina la concessione del finanziamento della manifestazione alla condivisione da parte dell’amministrazione comunale? Forse perché sapeva benissimo che quest’ultima mai avrebbe sostenuto un’iniziativa portata avanti dal consigliere Coppola, così come purtroppo puntualmente avvenuto? Il risultato è che, come giustamente rilevato da Giuseppe Coppola, i 25 mila euro prenderanno quest’anno un’altra direzione, premiando così l’intelligenza e la tenacia degli amministratori locali di qualche altra realtà salentina che sicuramente non hanno la fortuna di gestire un patrimonio storico-culturale come quello gallipolino, ma che altrettanto sicuramente dimostrano di non essere ciucci, comu li ciucci de Caddripuli!!! Da (buon?) gallipolino, talvolta (anzi, sempre) convinto che Gallipoli fosse un gradino più su rispetto a tutti gli altri centri salentini (per storia, tradizioni, paesaggio, ecc.ecc.), non ho mai sopportato questa espressione, che trovo davvero offensiva per la nostra Città e tipica di un atteggiamento autolesionista che non ho mai condiviso. Da qualche tempo questa mia “granitica certezza” (tra le pochissime che ho avuto, e per la quale mi sento attaccato a Gallipoli “comu na pateddra ‘nfacce allu scoju”) ha cominciato a mostrare preoccupanti crepe e mi chiedo se non sia il caso di sostituire il fideliter excubat con un più, ahimè, realistico… ciucci de caddripuli!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 305  ~  Membro da: 28/02/2008  ~  UltimaVisita: 02/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

gazzella 54
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 31/07/2008 :  19:13:08  Mostra Profilo  Aggiungi gazzella 54 alla Lista Amici
E' sempre la solita storia.Caro sindaco(di pochi intimi)devi sapere che i 25.000 euro non vanno a Fonto' o a Pindinelli,ma vanno retribuiti a dei giovani Gallipolini,che sicuramente sono senza lavoro,grazie alla tua caparbieta'di questo finanziamento ne usufruira'il solito limitrofo di turno.Vai avanti cosi'con la cabeza e il guarnamiento come i ciucci cosi'la strada la vedrai sempre dritta.Invito la consigliera Greco e tutti gli altri di farsi spiegare per bene come stanno le cose,giusto per essere sicuri che i nostri "ANATEMI"arrivino alle persone giuste,conosco una brasiliana che e' molto brava in queste cose.Vergognaaaaaaa!!!!!
 Paese: Italy  ~  Invii: 686  ~  Membro da: 21/02/2008  ~  UltimaVisita: 31/03/2012 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

b.palumbo
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 01/08/2008 :  08:09:18  Mostra Profilo  Aggiungi b.palumbo alla Lista Amici
Sottoscrivo appieno quanto dice Spartaco sul motto "Fideliter excubat". Quello si riferiva ad altre generazioni di secoli fa, quando i gallipolini avevano gli attributi. Oggi, anzi da qualche decennio, è molto più confacente "ciucci te caddhipuli" per dimostrare le enormi risorse non sfruttate. Per il resto, suvvia, rassegnamoci: c'è da pensare che il Sindaco non conosca integralmente il suo programma. Non ci sarà mai spazio per le idee ed i programmi della Associazione Gallipoli Nostra; basta vedere quanti amministratori comunali sono andati alla presentazione del secondo volume del più grande giornale gallipolino di tutti i tempi. E l'assessore alla cultura cosa fa?
 Paese: Italy  ~  Invii: 35  ~  Membro da: 06/05/2008  ~  UltimaVisita: 11/04/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

busehexe
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 01/08/2008 :  09:26:05  Mostra Profilo  Aggiungi busehexe alla Lista Amici
me vene cu chiangu!!!!!
me crititi?


___________________________________________________
Amerai sempre il mare, uomo libero. E' il tuo specchio.
 Paese: Italy  ~  Invii: 205  ~  Membro da: 20/02/2008  ~  UltimaVisita: 11/06/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 01/08/2008 :  10:34:51  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
Citazione:
me vene cu chiangu!!!!!
me crititi?


___________________________________________________
Amerai sempre il mare, uomo libero. E' il tuo specchio.

Originariamente inviato da busehexe - 01/08/2008 : 11:26:05



......tieni, asciugati gli occhi.........



confezione gigante, spero che bastino!

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

giuseppe coppola
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 01/08/2008 :  14:28:11  Mostra Profilo  Visita l'homepage di giuseppe coppola  Aggiungi giuseppe coppola alla Lista Amici
Citazione:
Sottoscrivo appieno quanto dice Spartaco sul motto "Fideliter excubat". Quello si riferiva ad altre generazioni di secoli fa, quando i gallipolini avevano gli attributi. Oggi, anzi da qualche decennio, è molto più confacente "ciucci te caddhipuli" per dimostrare le enormi risorse non sfruttate. Per il resto, suvvia, rassegnamoci: c'è da pensare che il Sindaco non conosca integralmente il suo programma. Non ci sarà mai spazio per le idee ed i programmi della Associazione Gallipoli Nostra; basta vedere quanti amministratori comunali sono andati alla presentazione del secondo volume del più grande giornale gallipolino di tutti i tempi. E l'assessore alla cultura cosa fa?

Originariamente inviato da b.palumbo - 01/08/2008 :  09:09:18


Ho il dovere di intervenire, per correttezza, per segnalare un fatto positivo. Ieri, ho segnalato all'assessore Gabriella Casavecchia la necessità di scrivere quella famosa lettera al Presidente Pellegrino, relativa all'assegnazione delle risorse per il progetto "Chiese Aperte" dell'Associazione Gallipoli Nostra. Devo riconoscere all'assessore Csavecchia che, subito, ha provveduto a scrivere la lettera e farla firmare dal Sindaco, fornendomi copia. Questa mattina, ho provveduto a sensibilizzare il Presidente Pellegrino e l'assessore Fasano affinchè adottassero rapidamente la delibera di Giunta per l'assegnazione delle risorse.
saluti
 Paese: Italy  ~  Invii: 31  ~  Membro da: 29/03/2008  ~  UltimaVisita: 23/01/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 01/08/2008 :  14:52:33  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
bella Pè!
questo si chiama lavorare bene! Sono sicuro che fasano non si tirerà indietro e a questo punto anche pellegrino non potrà che assentire!
ripeto: OTTIMO LAVORO!

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

busehexe
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 01/08/2008 :  17:19:38  Mostra Profilo  Aggiungi busehexe alla Lista Amici
Brenno ha scritto:
Citazione:
bella Pè!
questo si chiama lavorare bene! Sono sicuro che fasano non si tirerà indietro e a questo punto anche pellegrino non potrà che assentire!
ripeto: OTTIMO LAVORO!

ho solo una cosa da aggiungere:
in molti abbiamo pensato fin dall'inizio che l'assessore Casavecchia fosse un buon ritorno (mi pare che avesse lavorato bene anche l'altra volta) e questa è una conferma

per quanto riguarda il tema di questa discussione, ho la netta sensazione che il flusso dei turisti quest'anno sia molto diminuito rispetto al passato.....altro che turismo tutto l'anno!!! se continuiamo così mancu d'estate!!!
spero di sbagliarmi


___________________________________________________
Amerai sempre il mare, uomo libero. E' il tuo specchio.

Modificato da - busehexe on 01/08/2008 18:47:47
 Paese: Italy  ~  Invii: 205  ~  Membro da: 20/02/2008  ~  UltimaVisita: 11/06/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

francescof
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 01/08/2008 :  18:53:19  Mostra Profilo  Visita l'homepage di francescof  Aggiungi francescof alla Lista Amici
Non posso che unirmi ai complimenti di brenno e bus per questo piccolo episodio. Anche dalle piccole cose si valutano le persone che ci amministrano. Un punto in saccoccia. Bravi.

P.S. Anche perchè mi pare che l'anno scorso l'associazione è andata avanti con l'iniziativa autofinanziandosi.
 Paese: Italy  ~  Invii: 215  ~  Membro da: 29/06/2007  ~  UltimaVisita: 12/11/2017 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

uccellaccio
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 02/08/2008 :  01:10:07  Mostra Profilo  Aggiungi uccellaccio alla Lista Amici
Citazione:
Ho il dovere di intervenire, per correttezza, per segnalare un fatto positivo. Ieri, ho segnalato all'assessore Gabriella Casavecchia la necessità di scrivere quella famosa lettera al Presidente Pellegrino, relativa all'assegnazione delle risorse per il progetto "Chiese Aperte" dell'Associazione Gallipoli Nostra. Devo riconoscere all'assessore Csavecchia che, subito, ha provveduto a scrivere la lettera e farla firmare dal Sindaco, fornendomi copia. Questa mattina, ho provveduto a sensibilizzare il Presidente Pellegrino e l'assessore Fasano affinchè adottassero rapidamente la delibera di Giunta per l'assegnazione delle risorse.
saluti

Originariamente inviato da giuseppe coppola - 01/08/2008 : 16:28:11



Ottimo. Un plauso all'Assessore Casavecchia, a Venneri, a Coppola e... aspettiamo di farlo anche a Fasano e Pellegrino che sicuramente non mancheranno di fare la loro parte.
Vogliamo solo il bene di questo paese, chiediamo troppo?

Modificato da - uccellaccio on 02/08/2008 01:12:11
 Paese: Italy  ~  Invii: 95  ~  Membro da: 25/08/2001  ~  UltimaVisita: 11/01/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 02/08/2008 :  07:03:35  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
.... finalmente mi sono fatto degli "spioni autorizzati" anch'io .......

Mi mandano via mail il seguente messaggio:

Citazione:
TURISTI? IL SALENTO PIANGE .....

Un mese di luglio all'insegna della crisi per il Salento. Dopo annate d'oro arrivano le difficoltà, anche se, come spiega il commissario dell'Apt, Stefania Mandurino, ci sono anche luci.

Si chiude luglio ed il Salento piance: addio segno più per il turismo.

.......

La conferma arriva, come si dice, "sul campo": case rimaste vuote, una dietro all'altra, San Cataldo, San Foca, ....... POrto Cesareo. Qualche spiraglio a Otranto e Gallipoli, ma davvero troppo poco per invertire un trend che segna un vero e proprio disastro.

Dal Quotidiano di Lecce
venerdi, 1 agosto 2008 - pagina 8


Che sia un insegnamento per gli anni a venire ......

Bisogna prima offrire e poi vedere il riscontro dell'offerta sui turisti che sono stanchi di essere "spolpati fino all'osso" in cambio di poco o niente .......

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

spartaco
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 02/08/2008 :  21:00:33  Mostra Profilo  Aggiungi spartaco alla Lista Amici
Condivido pienamente l’affermazione di Uccellaccio “Vogliamo solo il bene di questo paese, chiediamo troppo?”. Credo che sia questo il dato che accomuna tutti i partecipanti a questo forum.
E fa piacere vedere che qualcuno, come ad esempio il consigliere Coppola, accetta le sollecitazioni che partono da queste pagine e si impegna a fare qualcosa per il bene della Città, anche su piccole questioni, come quella dell’iniziativa “chiese aperte”. Che poi tanto piccola non è sia per il significato (ossia: attenzione per la promozione culturale), che per le ricadute positive in termini di rilancio turistico di Gallipoli (vista la grave crisi che si sta registrando nel Salento) ed anche occupazionale (è stato giustamente ricordato che l’iniziativa rappresenta un’opportunità di lavoro per qualche giovane gallipolino). Fa piacere vedere che l’impegno di Giuseppe Coppola abbia provocato con una sorta di “effetto domino” anche negli altri amministratori locali (Sindaco, assessore alla cultura, Presidente della Provincia ed assessore Fasano) i quali pare che si siano mossi per quanto di propria competenza. Cosa dire? Oggi è 2 agosto. Potevano pensarci un po’ prima? Io credo di si. Per questa volta consoliamoci con un… meglio tardi che mai, augurandoci che per il futuro iniziative del genere siano preparate in tempo utile. E che soprattutto la classe politico-amministrativa locale riesca a fare da sola quello che deve fare, senza avere necessità di pressanti sollecitazioni da parte di questo forum che comunque non mancherà di esercitare portando avanti la funzione di stimolo e controllo intrapresa. Le capacità per fare “promozione culturale” non mancano agli amministratori locali: Busehexe ha giustamente ricordato che l’assessore Casavecchia aveva svolto un buon lavoro nella prima giunta Venneri; è dunque logico che da lei ci si aspetti qualcosa di più rispetto a tutti gli altri riguardo la “cultura”, senza operare discriminazioni nei confronti di chi promuove iniziative culturali. Finora così non è stato, quanto meno in occasione della recente presentazione del 2° volume della raccolta del giornale Spartaco. Ho segnalato a suo tempo la totale latitanza dell’amministrazione locale alla manifestazione. Circostanza questa che non è sfuggita alla consueta attenzione dell’Avv.Palumbo. E’ stata una grave mancanza di rispetto nei confronti della storia e della cultura gallipolina e dei suoi protagonisti; assolutamente ingiustificabile in quanto (sicuramente) determinata dal fatto che è Elio Pindinelli il curatore di un’opera che ci consente di “leggere” un non breve periodo di storia locale. Mi chiedo se non sia tempo di superare certi steccati (tra l’altro neppure politico-ideologici, ma di carattere meramente personale) riconoscendo il giusto merito a tutti coloro che fanno cultura a Gallipoli, nessuno escluso, ma anzi cercando di “sfruttarne” il sapere per utilizzarlo nella gestione del patrimonio culturale.
 Paese: Italy  ~  Invii: 305  ~  Membro da: 28/02/2008  ~  UltimaVisita: 02/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

gazzella 54
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 02/08/2008 :  22:24:30  Mostra Profilo  Aggiungi gazzella 54 alla Lista Amici
Cari amici mi sapete dire cosa ha fatto di buono casavecchia nell'amministrazione venneri?avete forse dimenticato che e' subentrata di "spichetto"dopo il defenestramento di Pindinelli?La fontana "greca"e'rimasta ingabbiata,il teatro Garibaldi e' stato inaugurato tre volte e mai finito,il museo,e' meglio non parlarne,la sala ottagonale del castello con annessi i vari locali, zero .solo viaggi e gemellaggi a spese nostre.Sicuramente e' un'ottima insegnante,come assessore alla cultura a Gallipoli c'e' di meglio,essere amico di venneri e' una cosa,rappresentare e fare cultura per la citta'e per i monumenti storici e artistici non e' per tutti.
 Paese: Italy  ~  Invii: 686  ~  Membro da: 21/02/2008  ~  UltimaVisita: 31/03/2012 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  09:04:44  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Citazione:
Cari amici mi sapete dire cosa ha fatto di buono casavecchia nell'amministrazione venneri?avete forse dimenticato che e' subentrata di "spichetto"dopo il defenestramento di Pindinelli?La fontana "greca"e'rimasta ingabbiata,il teatro Garibaldi e' stato inaugurato tre volte e mai finito,il museo,e' meglio non parlarne,la sala ottagonale del castello con annessi i vari locali, zero .solo viaggi e gemellaggi a spese nostre.Sicuramente e' un'ottima insegnante,come assessore alla cultura a Gallipoli c'e' di meglio,essere amico di venneri e' una cosa,rappresentare e fare cultura per la citta'e per i monumenti storici e artistici non e' per tutti.

Originariamente inviato da gazzella 54 - 03/08/2008 :  00:24:30



Caro gazzella54 quello che ha fatto l'assessore Casavecchia è stata solo ordinaria amministrazione. Su questo penso che possiamo essere tutti daccordo. Gallipoli merita di più, molto di più. Il recupero del Castello, la definitiva apertura e l'utilizzo del teatro Gaibaldi, il restauro della Fontana greca, la promozione del suo immenso patrimonio artistico e paesaggistico (c'è ancora il parco Punta Pizzo - isola di Sant'Andrea che non può essere ancora sfruttato per fini turistici) ecc. ecc. ecc. ecc. ecc.

_____________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

spartaco
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  12:25:49  Mostra Profilo  Aggiungi spartaco alla Lista Amici
La responsabilità per i problemi irrisolti Castello, Teatro Garibaldi, Fontana Greca, ecc.ecc. non credo possa essere attribuita in via esclusiva all’assessore alla cultura e non ritengo giusto che la mancata soluzione degli stessi debba condurre ad un giudizio negativo su Gabriella Casavecchia; la quale nella passata giunta era riuscita a fare qualcosa: penso alla manifestazione “Città Invisibili”, al ritorno di Eugenio Barba a Gallipoli, alla stagione teatrale. Poco? Forse si. Ma mi sapete ricordare almeno tre cose che qualche assessore alla cultura prima (con Fasano) e dopo (con Barba) è riuscito a fare? Dunque il giudizio positivo da me espresso sull’operato dell’assessore Casavecchia (al di là della sua appartenenza politica) non è assoluto ma relativo, e scaturisce dal confronto con il lavoro svolto dai vari assessori al ramo che si sono succeduti negli ultimi 15 anni. E ciò a prescindere dal fatto che Gabriella Casavecchia sia entrata in giunta dopo il defenestramento di Pindinelli, circostanza che non credo possa perciò solo costituirla in colpa. Questo se si vuole essere obiettivi. Mentre ho trovato colpevole la totale indifferenza dimostrata dall’amministrazione comunale e dall’assessore alla cultura in occasione della recente presentazione del volume “Spartaco” curato da Elio Pindinelli: la mancata partecipazione dell’assessore Casavecchia alla manifestazione è stata ingiustificabile, per i motivi che ho già ricordato; e si è persa un’occasione per riaprire un “dialogo” con un rappresentante della cultura locale, recentemente nominato presidente della sezione gallipolina della Società di Storia Patria, del cui apporto sarebbe invece doveroso avvalersi se si vuole davvero promuovere la cultura in questa Città.
 Paese: Italy  ~  Invii: 305  ~  Membro da: 28/02/2008  ~  UltimaVisita: 02/12/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

moon
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  15:02:13  Mostra Profilo  Aggiungi moon alla Lista Amici
sicuramente l'assessore Casavecchia è sta ta presente e si è attivata con impegno nella passata amministrazione però questo scivolone di non essere presente alla presentazione del II vol. dello Spartaco non le fa certo onore!!!!!
non scordiamo però che oltre a essere un lavoro di Pindinelli, veniva presentato alla Masseria del nostro consigliere Coppola e questo la dice lunga.................

se non sbaglio anche un'altra manifestazione ( quella che riguardava il recupero della chiesa dei Samari ) è stata boicottata dall'assessore e dal sindaco!
che anche l'assessra si faccia condizionare da qualcuno? bah
ciò non pone certo a suo vantaggio
 Paese: Italy  ~  Invii: 73  ~  Membro da: 04/07/2008  ~  UltimaVisita: 10/05/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

gazzella 54
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  15:27:16  Mostra Profilo  Aggiungi gazzella 54 alla Lista Amici
Caro Spartaco lo hai detto tu stesso.Sono trent'anni che andiamo avanti con (l'rdinaria amministrazione)sarebbe ora di smetterla di prendere in giro i cittadini;se per te e' gratificante e e soddisfacente cio' che ha prodotto la Casavecchia,o gli altri che l'hanno preceduta,ebbene,la cultura non e' di casa a Gallipoli.Un assessore con gli attribbuti, i finanziamenti per promuovere la cultura in generale,nonche' la ristrutturazione di monumenti storici,li deve trovare,combattere per averli,ma soprattutto,deve produrre tanta CARTA.L'uomo giusto al posto giusto,altrimenti come giustamente hai detto tu (ORDINARIA AMMINISTRAZIONE).Riguardo al defenestramento di Pindinelli, ti sei mai chiesto il motivo?te lo dico io,QUESTIONE DI MALLEABILITA?,non di certo DI PREPARAZIONE,lo dimostra il fatto (che tu hai affermato) della NON partecipazione all'evento culturale dello SPARTACO.E' chiaro che erano ordini di scuderia,ti posso garantire che la Casavecchia non la vedrai mai ad una manifestazione cultirale dove c'e' PINDINELLI,gelosia? sudditanza politica? fai tu,il fatto sta che il treno e' partito,e l'occasione e' sfumata.
 Paese: Italy  ~  Invii: 686  ~  Membro da: 21/02/2008  ~  UltimaVisita: 31/03/2012 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 03/08/2008 :  15:29:39  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Gallipoli: turismo tutto l’anno?

Il mio informatore “in loco” mi segnala la presenza negli INFOPOINT di Gallipoli di una brochure informativa dal titolo Gallipoli – Estate 2008: Eventi

Opuscolo a cura della Pro Loco di Gallipoli http://www.prolocogallipoli.it

12 pagine formato 11x11cm di cui ben 9 pagine riportanti …….. le festività religiose pasquali!

Non ci credete:



Ora mi chiedo: di chi è stata la geniale idea di questo opuscolo?

Al confronto l’opuscolo del Comune di Tuglie …… tutt’altra cosa: contenuti, impaginazione, grafica ed aspetto di altro livello.


 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

francescof
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  15:50:58  Mostra Profilo  Visita l'homepage di francescof  Aggiungi francescof alla Lista Amici
iiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
lasciatemi dire: quanto è brutta la copertina!
Diciamo che più che "laica" è "laicista", con quello strano accostamento: fra stornato si potrebbe i******e!

i******e= incacchiare
 Paese: Italy  ~  Invii: 215  ~  Membro da: 29/06/2007  ~  UltimaVisita: 12/11/2017 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  16:22:37  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
forse una copertina così sarebbe stata meglio.



_____________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  18:03:07  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Continua questa assurda storia del ticket per i turisti. Ora ci si mette di mezzo pure Legambiente.

Dal Nuovo Quotiudiano di Puglia

art. Davide Tuccio

Continua a tenere banco la questione del ticket ambientale proposte nelle scorse settimane dal consigliere di maggioranza Emanuele Liaci (Pdl), che prevede la possibilità di far pagare un pass di ingresso ai visitatori che non risiedono a Gallipoli per raggiungere la cittadina ionica durante i periodi più caldi - non solo dal punto di vista climatico - dell'affluenza turistica. La proposta,a lungo dibattuta nel corso di questi giorni, si arricchisce del parere di Legambiente, che esprime il suo giudizio positivo e favorevole alla proposta dle consigliere Liaci addirittura tramite i vertici nazionali, nella persona del vicepresidente Sebastiano Venneri, semplice omonimo del primo cittadino di Gallipoli.

"Legambiente - si legge in una nota del numero due del circolo ambientalista - plaude in modo assai convinto alla proposta di un ticket ambientalista a Gallipoli. L'idea di un contributo concreto alla qualità ambientale delle località turistiche su cui si abbtte pesantemente la pressione antropica del turismo, soprattutto nei mesi estivi, è già stata adottata con successo da numerosi comuni".
Il riferimento va dritto al piccolo Comune di Baunei, comune sardo dell'Ogliastra con circa 4mila anime, che ha sperimentato l'iniziativa avanzata da Liaci a tutela della meravigliosa Cala Luna. "Il versamento di una piccola somma da parte del turista - continua a precisare il vicepresidente - non sarebbe certo un deterrente, ma semmai un segno di attenzione al territorio e in definitivaalla qualità delle proprie vacanze e verso se stesso".
L'unica condizione che chiede l'ente del cigno verde, tramite il coordinatore cittadino Maurizio Manna è che il contributoversato dal turista sia "realmente vincolato ad azioni ed opere realmente destinate alla tutela ed al miglioramento della qualità ambientale, carente nella nostra città: al primo posto la piulizia dei litorali, quindi manutnezione delle aree verdi urbane ed extraurbane o la realizzazione di percorsi pedonali e ciclabili lungo l'asse litorale e verso l'entroterra".
Tra le opere di pregio ambientale Manna inserisce anche la "manutenzione delle opere fin qui egregiamente realizzate lungo la litoranea e nel Parco Regionale che nei giorni scorsi, appena conclusa l'opera di sorveglianza da parte dei campi di volontariato di Legambiente, sono state divelte e trafugate per decine di metri, col rischio di rimettere in pericolo un ampio tratto del Parco stesso".

_____________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  18:22:39  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Dopo aver letto l'articolo di oggi di Davide Tuccio sul ticket ai turisti sono andato a cercare notizie sul Comune di Baunei e della spiaggia Cala Luna.

Vi riporto un articolo del 14 Luglio 2008

Cala Luna, Baunei biglietto per entrare in spiaggia.

Da qualche giorno sulla spiaggia di Cala Luna, uno dei luoghi simboli della Sardegna, è operativa una insolita ordinanza comunale: il sindaco del Comune di Baunei, Salvatore Lai, ha introdotto un ticket di 1 euro per l’accesso a questa famosa spiaggia della Golfo di Orosei, nelle vicinanze di Dorgali.

Sembra una cifra simbolica, un euro è il costo di un caffè, ma durante la stagione estiva ogni giorno possono giungere sul magico arenile di Cala Luna oltre 1.500 visitatori, e quindi la cifra incassata dalle casse comunali diventa decisamente consistente, e permetterà di investire cifre considerevoli nella salvaguardia del patrimonio ambientale, oltre che a fornire servizi migliori a tutta la comunità dei bagnanti.

Come si pagherà il biglietto di ingresso?
Il Comune di Baunei esigerà un contributo, definito ecologico, di un euro per poter accedere a tutte le spiagge e calette presenti nella sua giurisdizione. Non esiste solo Cala Luna, la costa del comune di Baunei presenta spiagge minori ma non meno spettacolari: Cala Goloritzè, Cala Biriola e Cala Mariolu per fare 3 nomi celebri.
Le calette sono raggiungibili sia via terra che via mare. Alcune barche partono dalle località di Arbatax, Santa Maria Navarrese, La Caletta, Cala Gonone e Orosei, ed in questo caso è previsto il pagamento del ticket direttamente in partenza.
Il problema sorge con le imbarcazioni private che numerose affollano la costa davanti a Cala Luna nei mesi di punta, e che quindi scaricano sull’arenile parecchi turisti senza effettivo controllo in origine.
In questo caso sono gli addetti comunali che sono incaricati di riscuotere il biglietto di un euro per l’ingresso direttamente dagli arenili.

Il primo cartello con l’ordinanza del Comune di Baunei è stato piantato nella sabbia di Cala Luna il giorno 7 luglio scorso, di fatto segnando una svolta importante nelle metodologie di fare vacanza in Sardegna. L’operazione comunque non è stata esente da polemiche: non tanto le critiche sulla legittimità dell’operazione ticket, ma piuttosto per le modalità spettacolari da vero blitz, con cui il Sindaco ha presentato ai giornalisti l’applicazione della nuova ordinanza comunale. Questo non solo per presentare il provvedimento del biglietto d’ingresso, ma soprattutto per sancire un predominio territoriale del Comune di Baunei.

Esiste infatti una polemica di lunga data, una contesa sui confini comunali tra Dorgali e Baunei, che proprio si dovrebbero spartire il territorio di Cala Luna. Secondo il Sindaco Salvatore Lai il confine tracciato nel lontano 1849 sancisce che Cala Luna è totalmente di proprietà del Comune di Baunei, per lo meno tutta la sua porzione sabbiosa. Argomento della lite anche la presenza di un pontile costruito dal Comune di Dorgali, e considerato abusivo dal Comune di Baunei.

Comunque vada la discussione sui confini comunali, rimane il fatto che già da questa calda estate 2008 l’accesso a Cala Luna e le su spiagge limitrofe costerà a tutti i bagnanti 1 euro al giorno, ma nonostante ciò saranno decine di migliaia i turisti che giungeranno a deliziarsi di uno dei luoghi naturali più struggenti di tutto il patrimonio costiero italiano.

Fonte: Regione Sardegna

Continuo a rimanere scettico sulla opportunità di un ticket di questo tipo, ogni cittadino residente e non residente deve essere libero di fruire di beni come le spiaggie senza necessarimente dover pagare un contributo economico anche se simbolico (per il momento), secondo me questo è solo un modo per fare cassa.
Chiedo a chi è più preparato di me se un'ordinanza come quella del Comune di Baunei sia legittima, sulla base di quale normativa si può imporre un ticket per entrare in una spiaggia "libera"?

_____________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

moon
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 03/08/2008 :  18:29:05  Mostra Profilo  Aggiungi moon alla Lista Amici
caro signor kashiwara sono daccordo con lei sul fatto della brochure che è effettivamente brutta e diciamo..... poco estiva e non c'è da far paragone con quella redatta dal comune di tuglie che è molto bella e ben curata ( ho avuto modo di visionarla sia dal punto di vista estetico che di contenuto come programma) ma bisogna anche spezzare una lancia a favore della pro loco che ha fatto da sè, per quanto ne so il nostro comune ci ha messo ben poco e il patrocinio si sa non costa nulla ......
quindi oltre alle sagre e alle feste religiose che sono organizzate a parte , quel poco che c'è a Gallipoli quest'estate è solo dovuto allo sforzo della proloco
questo è quanto mi è dato conoscere e vorrei essere smentita se non è così
 Paese: Italy  ~  Invii: 73  ~  Membro da: 04/07/2008  ~  UltimaVisita: 10/05/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina
Pag. di 7 Discussione Precedente: Comincia l''attesa (Sta'' bene Natale) Discussione Discussione Successiva: Edilizia popolare....menefreghismo....totale.  
 Vers.Stampabile
Pagina Successiva
Vai a:
 Image Forums 2001 Questa pagina è stata generata in 10,62 secondi Powered By: Snitz Forums 2000