Salento Virtuale
Benvenuto nel Forum.
Nome utente:
Password:
Salva la password


Registrazione
Selezione lingua

Hai dimenticato la Password?
  Home   Forums   Calendario Eventi   Responsabili   Libro Ospiti   FAQ     Registrazione
Discussioni Attive | Sondaggi Attivi | Risorse | Utenti | Utenti Connessi | Catalogo Avatar | Cerca
[ Membri Attivi: 0 | Membri Anonimi: 0 | Ospiti: 30 ]  [ Totale: 30 ]  [ Membro più recente: Tunis ] Scegli la Tonalità:
 Tutti i Forum
 Gallipoli Virtuale
 Gallipoli Virtuale
 Problema depuratore consortile di Gallipoli
(anche qui: Ospite)
   Tutti gli Utenti possono inserire nuove Discussioni in questo Forum
   Tutti gli Utenti possono rispondere alle Discussioni in questo Forum
Il Voto non è ammesso per questa Discussione.
Pagina Precedente
 Vers.Stampabile
Autore Discussione Precedente: GallipolinQuiz Discussione Discussione Successiva: la vita è bella!
Pag. di 3

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 26/07/2009 :  08:17:22  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Salve ringrazio il consigliere Coppola per le precisazioni fatte. Ho apprezzato molto l'iniziativa di Telerama è ho avuto modo di vedere la trasmissione Open, penso fosse una replica visto che erano le due di notte. Di tutta la vicenda legata al depuratore quello che più mi ha colpito è l'iniziativa intrapesa dal Presidente Gabellone, il quale, nell'approfondimento di Telerama del mattino (credo quello del 23 luglio) parlando con l'assessore regionale ai lavori pubblici, ha chiesto e ottenuto un incontro che si terrà in settimana per parlare di soluzioni alternative per il recapito finale delle acque depurate. Ha accennato, in particolare, alla situazione di Gallipoli e alla presenza delle cave dismesse in prossimità del depuratore che potrebbero essere utilizzate come contenitori delle acque stesse. Sarebbe un delitto, tenuto conto dell'elevato costo di gestione dell'impianto di affinamento (200.000 euro) affinare ulteriormente le acque per poi scaricarle in mare. Ora però bisognerà vedere chi si accollerà i costi di gestione del secondo impianto. Speriamo in bene e mi auguro che finalmente la vicenda possa trovare una soluzione definitiva.

ciao callipolis




_______________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 22/01/2010 :  09:26:51  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Volevo porre all'attenzione degli utenti del forum il rischio che il depuratore di Casarano possa scaricare in mare e sottocosta tramite il canale dei Samari a sud di Gallipoli. Volevo sapere se il consigliere Coppola si sia già attivato con qualche iniziativa. Ricordo che già in passato su questa vicenda si misero in atto una serie di iniziative. In tanto posto l'articolo di lecceprima per chi vuole saperne di più.

http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=18421




_______________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

giuseppe coppola
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 23/01/2010 :  15:59:58  Mostra Profilo  Visita l'homepage di giuseppe coppola  Aggiungi giuseppe coppola alla Lista Amici
Citazione:
Volevo porre all'attenzione degli utenti del forum il rischio che il depuratore di Casarano possa scaricare in mare e sottocosta tramite il canale dei Samari a sud di Gallipoli. Volevo sapere se il consigliere Coppola si sia già attivato con qualche iniziativa. Ricordo che già in passato su questa vicenda si misero in atto una serie di iniziative. In tanto posto l'articolo di lecceprima per chi vuole saperne di più.

http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=18421

Sarebbe fin troppo facile per me, oggi, dire "io vi avevo avvisati per tempo" ma non mi avete voluto ascoltare. E queste sono le conseguenze! Purtroppo per noi però è esattamente così. Da oltre tre anni, direi quasi in maniera ossessiva, ho cercato di portare all'attenzione dell'amministrazione comunale, ma anche dell'opinione pubblica, il problema relativo allo scarico dei reflui in mare. Purtroppo va detto che, l'aver sottovalutato il problema del depuratore nord (forse la maggioranza pensava di fare un dispetto al sottoscritto) ha avuto come diretta conseguenza il rischio, molto serio, che anche il litorale sud subisca la stessa sorte. Se i signori della maggioranza avessero accettato la proposta di delibera presentata dall'opposizione mirata ad avviare un'azione per danni nei confronti di aqp, provincia e regione per il disastro già arrecato a nord, oggi probabilmente, prima di autorizzare un secondo e terzo scarico ci avrebbe pensato 1000 volte. invece, probabilmente avranno pensato che a Gallipoli si può fare di tutto tanto nessuno si lamenta.
Ora siamo in attesa dell'incontro di martedì con il presidente Gabellone, al quale va ricordato che c'è da rispettare anche l'impegno preso nel mese di agosto. Quindi, poche parole, da dire, ma molti fatti, da fare. E che Dio ce la mandi buona ! Atteso che sperare nel buon senso di chi ......

_______________________
.....in medio stat virtus.....

Originariamente inviato da callipolis - 22/01/2010 :  09:26:51

 Paese: Italy  ~  Invii: 31  ~  Membro da: 29/03/2008  ~  UltimaVisita: 23/01/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Ficholl
Starting Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 13/10/2013 :  17:04:11  Mostra Profilo  Aggiungi Ficholl alla Lista Amici
Citazione:
giusto Kashi! "a casa brusciata mintimu focu"......forse ci farebbe comodo uno dei tanti piromani che d'estate girano per la puglia ma in assenza mi sono attrezzato:



....voglio spingere oltre il mio modesto contributo alla questione e così, caso mai non fosse sufficiente il fiammifero, ecco che, per prudenza, ho portato.......



caro de tommasi, non ho assolutamente sottovalutato la questione che hai portato alla ribalta. E' talmente grave che peggio di così ci può essere solo un terremoto (allah il misericordioso ce ne scampi!). Stamattina, come ogni mattina, ho comprato i giornali e, senza troppa meraviglia, non ho trovato il minimo accenno al problema. Ma non avevo dubbi, come si può chiedere al quotidiano di pubblicare qualcosa che non celebri i fasti delle amministrazioni e taccia, invece, sui problemi. Da tempo non leggo articoli della margarito che, addirittura, non si è più fatta sentire sul forum, al contrario, ogni giorno, siamo pieni di proclami circa le iniziative "lungimiranti" di una politica piccola piccola che pensa di poter risolvere lo stato di insofferenza e di insoddisfazione dei cittadini solo con il solito "panem et circenses"......Come dicevo al telefono con il mio alter ego (kashiwara), vorrei capire se è possibile, per noi cittadini, appellarsi a qualcosa che non sia la solita "manifestazione", il solito banchetto per raccogliere firme o il solito convegno organizzato e poi, spesso, "pilotato". Mi chiedo se esiste la possibilità di una specie di class-action dei cittadini contro l'ennesimo sberleffo alla trasparenza e al buon governo. Sono convinto che la questione si sia ridotta in questi termini perchè i nostri politici non sono preparati e non sanno di cosa si sta parlando. La fretta di aggiungere una tacca ad una scheletrica palma res spinse a suo tempo venneri ad ignorare le "raccomandazioni" della provincia (o dell'arpa non ricordo bene) per la modifica dell'impianto. Quasi a dire "sine, poi vitimu", incurante del fatto che i nodi vengono sempre al pettine, ora siamo in piena emergenza sia dal punto di vista della purezza delle acque sia dal punto di vista dell'immagine della città che ne esce oggettivamente a pezzi. Forse ancora non ha capito che si sta minando pericolosamente una parte importante di impreditoria basata sul turismo.
Dal sito del sindaco, sotto "progetti realizzati" emerge:
Citazione:
DEPURATORE:
obiettivo da sempre inseguito, ma che è stato RAGGIUNTO SOLO DALLA AMMINISTRAZIONE VENNERI.

e poi:
Citazione:
Le 4 VELE di Legambiente: obiettivo raggiunto per 2 anni consecutivi. Situazione ereditata: 2 vele

C'è sicuramente da dire che è riuscito ad "aprire" l'impianto, i malpensanti dicono su pressione di fitto ...... ma queste sono solo dicerie da scribacchino , doveva lanciare la sua immagine, doveva mostrare bandiera e quindi, è normale che si sia "dato da fare". Se, però, avesse avuto un minimo di lungimiranza politica avrebbe fatto il diavolo a quattro per trovare una soluzione per impedire che accadessero gli "incidenti" ai quali ormai siamo abituati. Risulta strano, inoltre, come sia riuscito ad ottenere le 4 vele per due anni consecutivi! sicuramente sarà bastato far sapere che il depuratore era in funzione, senza che nessuno si sia recato sul posto ad accertarsi dei reali limiti presentati dall'impianto. Ora si piange sul latte versato.....veramente solo noi del forum perchè non mi sembra che nessun altro si stia dando pena. Rimane il problema, condotta o fitodepurazione che siano le modifiche da adottare, nessuno si sta adoperando affinchè la prossima estate non accada il solito sversamento di ferragosto.
Ho letto con molto interesse la teoria sulla fitodepurazione dell'amico enrico ancora, giovane di talento e dalla mente pronta e sveglia. Non essendo un tecnico non mi esprimo, per me è importante che il problema si risolva in tempi brevi (relativamente). Mi chiedo, però, la fitodepurazione è indicata dallo stesso ancora come sussidiaria di un trattamento terziario
Citazione:
trattamento terziario integrato a sistemi tradizionali
che, da quanto credo di aver capito, non esiste nel caso del nostro (?) depuratore, non si dovrebbe, quindi, comunque modificare l'impianto per permettere la decantazione delle acque affinchè fosforo e metalli pesanti non vadano in circolo in natura? ..... lo ripeto, non essendo un esperto faccio domande alle quali mi piacerebbe avere delle risposte. La tecnica delle condotte subacquee di almeno 1500 metri è abbastanza utilizzata un po' dappertutto, per semplificare diciamo che gli scarichi vengono convogliati al largo, qui le acque "pesanti" si depositano nel fondo e mano a mano vengono "depurate" sia dall'azione dei raggi solari sia dalle correnti che disperdono i liquami. La restante acqua scaricata, più "leggera" viene a galla piano piano ed è sottoposta all'azione benefica dei raggi solari che la depurano. Anche questa soluzione è "naturale", nessuna macchina, nessun ingranaggio che si inceppa, sicuramente la condotta avrà dei costi di manutenzione che non credo, però, siano proibitivi. Si tratterà al massimo di sostituire un pezzo di condotta ogni 10 anni. Intanto si potrebbe iniziare a mettere a posto i pezzi: concertare un'azione con il consorzio di bonifica e avviare la piantumazione delle erbe fitodepuranti che non credo crescano in una sola notte. Non penso che aqp non voglia prendere a carico l'impianto di riutilizzo delle acque solo perchè "oneroso", penso, piuttosto, che si tratti di una questione molto più grossa, non vorrei che i tecnici dell'aqp si siano resi conto che l'impianto non riuscirebbe a rendere "accettabile" il tasso di "inquinamento" delle acque da sversare nei campi. E' probabile che l'aqp, in autotutela, non voglia trovarsi nella condizioni di dover far fronte a centinaia di cause per aver fornito acque per nulla depurate. Se così fosse saremmo a dodici: non solo un impianto di depurazione costato milioni di euro che non "regge" il carico antropico estivo, ma anche un impianto di riutilizzo delle acque reflue costato anch'esso milioni e che non serve a nulla! bell'esempio di buona amministrazione del denaro pubblico, tanto valeva costruirlo con il lego e non collegarci nulla.......












__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

Originariamente inviato da brenno - 20/08/2008 :  17:34:07


c'è qualche importante questione di cui si parla nella discussione. ma ho una richiesta per voi non sottovalutarla. in modo che io sono davvero prendere importanza. Così sto cercando di fare questo nei miei passi.
 Paese: Italy  ~  Invii: 1  ~  Membro da: 13/10/2013  ~  UltimaVisita: 13/10/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

Proy
Starting Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 16/01/2014 :  07:37:04  Mostra Profilo  Aggiungi Proy alla Lista Amici
Citazione:
[quote] La tecnica delle condotte subacquee di almeno 1500 metri è abbastanza utilizzata un po' dappertutto, per semplificare diciamo che gli scarichi vengono convogliati al largo, qui le acque "pesanti" si depositano nel fondo e mano a mano vengono "depurate" sia dall'azione dei raggi solari sia dalle correnti che disperdono i liquami. La restante acqua scaricata, più "leggera" viene a galla piano piano ed è sottoposta all'azione benefica dei raggi solari che la depurano. Anche questa soluzione è "naturale", nessuna macchina, nessun ingranaggio che si inceppa, sicuramente la condotta avrà dei costi di manutenzione che non credo, però, siano proibitivi. Si tratterà al massimo di sostituire un pezzo di condotta ogni 10 anni. Intanto si potrebbe iniziare a mettere a posto i pezzi: concertare un'azione con il consorzio di bonifica e avviare la piantumazione delle erbe fitodepuranti che non credo crescano in una sola notte. Non penso che aqp non voglia prendere a carico l'impianto di riutilizzo delle acque solo perchè "oneroso", penso, piuttosto, che si tratti di una questione molto più grossa, non vorrei che i tecnici dell'aqp si siano resi conto che l'impianto non riuscirebbe a rendere "accettabile" il tasso di "inquinamento" delle acque da sversare nei campi. E' probabile che l'aqp, in autotutela, non voglia trovarsi nella condizioni di dover far fronte a centinaia di cause per aver fornito acque per nulla depurate. Se così fosse saremmo a dodici: non solo un impianto di depurazione costato milioni di euro che non "regge" il carico antropico estivo, ma anche un impianto di riutilizzo delle acque reflue costato anch'esso milioni e che non serve a nulla! bell'esempio di buona amministrazione del denaro pubblico, tanto valeva costruirlo con il lego e non collegarci nulla.......




ho qualche contratto di questo gasdotto che è così difficile per me. perché questa struttura davvero molto difficile da spiegare. Sto cercando di fare un buon lavoro con questo accordo. Sto pensando diverso per esso. così soddisfa qualsiasi idea sarà accettata.
 Paese: Italy  ~  Invii: 1  ~  Membro da: 16/01/2014  ~  UltimaVisita: 16/01/2014 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina
Pag. di 3 Discussione Precedente: GallipolinQuiz Discussione Discussione Successiva: la vita è bella!  
 Vers.Stampabile
Pagina Precedente
Vai a:
 Image Forums 2001 Questa pagina è stata generata in 0,91 secondi Powered By: Snitz Forums 2000