Salento Virtuale
Benvenuto nel Forum.
Nome utente:
Password:
Salva la password


Registrazione
Selezione lingua

Hai dimenticato la Password?
  Home   Forums   Calendario Eventi   Responsabili   Libro Ospiti   FAQ     Registrazione
Discussioni Attive | Sondaggi Attivi | Risorse | Utenti | Utenti Connessi | Catalogo Avatar | Cerca
[ Membri Attivi: 0 | Membri Anonimi: 0 | Ospiti: 49 ]  [ Totale: 49 ]  [ Membro più recente: WelcsGome ] Scegli la Tonalità:
 Tutti i Forum
 Gallipoli Virtuale
 Gallipoli Virtuale
 Santa Cristina
(anche qui: Ospite)
   Tutti gli Utenti possono inserire nuove Discussioni in questo Forum
   Tutti gli Utenti possono rispondere alle Discussioni in questo Forum
 Vers.Stampabile
Autore Discussione Precedente: Beppe Grillo candidato alla segreteria del PD Discussione Discussione Successiva: Il Nucleare nel Salento  

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 19/07/2008 :  06:23:02  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Ormai ci siamo, mancano pochi giorni e comincerà la festa. Quset'anno la luminaria (o villa ) arriverà nuovamente fino all'ingresso della città vecchia. Lo scorso anno il commissario limitò la luminaria fino al teatro Schipa. Si ripresenteranno i soliti problemi di caos, di traffico, indicibile sporcizia con gli ambulanti che andranno a fare i loro bisogni in ogni angolo della città. Alla fine ci ritroveremo Gallipoli ancora una volta più sporca da un rito che poco e nulla ha a che fare con la festa religiosa. Volevo sapere cosa ne pensate e volevo un vosto contributo anche fotografico su quello che è la festa ora e quello che è stato in passato.

_____________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore 

kashiwara
Advanced Member



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 19/07/2008 :  06:27:22  Mostra Profilo  Aggiungi kashiwara alla Lista Amici
Se vuoi sapere quello che penso, mi cito da solo:

Citazione:
Saluti,
vorrei dire la mia opinione al riguardo.

La Festa di S.Cristina, tralasciando le liturgie religiose e discutendo solo dell'aspetto commerciale, potrebbe essere ridisegnata e cucita addosso alla realtà locale di Gallipoli e, volendo, salentina.

Ciò a cui siamo, o meglio siete visto che non sono a Gallipoli in quel periodo da anni ...., abituati ad assistere in quei giorni, non è altro che un "72ore per il commercio" simil-mercato del mercoledì.
Bancarelle di scarpe, piatti e pentolame, vestiario e giocattoli "Made in China" ....... a mio parere non hanno nulla a che fare in quel contesto.

Dare una svolta sarebbe auspicabile per il futuro.
Nel territorio esistono realtà produttive peculiari che sono ammirate ed apprezzate nel resto d'Italia:
* prodotti in carparo locale;
* prodotti della terra: vino, olio, sott'oli, ecc.
* prodotti del mare: manufatti per la pesca ad uso oggestico; tipo nasse, cesti in vimini, lampare, ecc.
* manufatti in terracotta per presepi;
* manufatti in cartapesta;
* stand turistici informativi sulle tradizioni locali, esempio festività religiose cittadine (Gallipoli pullula di appuntamenti di questo tipo ....), gruppi folkloristici locali, Confraternite delle Chiese, ecc.

..... non aggiungo,, ma ce ne sarebbe.

Meditate gente, risvegliatevi dal torpore, voi che siete sul territorio, RIPRENDETEVELO.

Saluti

Originariamente inviato da kashiwara - 07/09/2007 : 09:24:53



Per il servizio fotografico c'è sempre Pedaci ......

Modificato da - kashiwara on 19/07/2008 06:34:31
 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1804  ~  Membro da: 31/08/2007  ~  UltimaVisita: 03/09/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

busehexe
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 19/07/2008 :  07:13:07  Mostra Profilo  Aggiungi busehexe alla Lista Amici
pienamente d'accordo con kashiwara

aggiungerei solo che è necessario un controllo severissimo sui comportamenti degli ambulanti; non è tollerabile (nel 2008) quello che giustamente dice callipolis
Citazione:
gli ambulanti che andranno a fare i loro bisogni in ogni angolo della città

e naturalmente l'installazione di bagni pubblici in numero adeguato
.....per dire la verità, quelli ci vorrebbero a prescindere da S.Cristina.....
mi sembrano cose normali, invece a Gallipoli questa è fantascienza

___________________________________________________
Amerai sempre il mare, uomo libero. E' il tuo specchio.
 Paese: Italy  ~  Invii: 205  ~  Membro da: 20/02/2008  ~  UltimaVisita: 11/06/2009 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

marianna
Senior Member

Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 19/07/2008 :  07:43:02  Mostra Profilo  Aggiungi marianna alla Lista Amici
io proporrei di limitare il numero di bancarelle che vendono cineserie e cretinate varie.. e di incrementare bancarelle con prodotti tipici, non solo pugliesi, ma anche nazionali ed esteri.. insomma.. alla fine santa cristina si riduce alla copia conforme del mercato settimanale..
si potrebbe incentivare il mercato delle aziende agricole, di chi produce anche in piccolo prodotti ceh sono caratteristici della nostra terra..
come ho già detto altre volte io non vivo più a gallipoli.. nella città dove sono non c'è alcuna festa che ricordi minimamente la nostra santa cristina, eppure periodicamente (natale, festa dell'europa, inizio della primavera ecc..) si svolgono delle feste con mercati molto grandi.. ed è un piacere farci un giro.. sì ci sono alcuni che vendono le solite cose che si trovano nel mercato settimanale, ma ci sono soprattutto espositori dalla finlandia (pelli e legno intagliato), dalla francia (pout-purry, pizzi, formaggi, moda, maquillage, semipreziosi), dal belgio (cioccolata), russia (matrioska & co.), e poi di tutto di più dalle regioni italiane: calbria, sicilia, abbruzzo, marche, toscana, trentino, valle d'aosta..

PERCHE' QUESTE COSE NON POSSONO ESSERCI ANCHE A GALLIPOLI?
io sono anni che non vado più a fare un giro "alla villa" proprio perchè è solo un arrembaggio di gente, e si limita tutto lì.. ! ! !

______________

... il servo che non si ribella, è peggio del padrone che lo comanda ...

Modificato da - marianna on 19/07/2008 07:45:12
 Paese: Italy  ~  Invii: 152  ~  Membro da: 29/02/2008  ~  UltimaVisita: 11/09/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 25/07/2008 :  10:31:21  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
ieri sera immancabile "sali e scindi alla fera!"
ho faticato non poco per riuscire a trovare un giochino per una mia nipotina....strano a dirsi! da sempre la "fera" è stata l'occasione, oltre che per comprare alcune "novità" del tipo: lo sbucciapatate senza mani o il toglitorsoli alle mele, anche l'occasione per far felici i bimbi. Non le ho contate invero, ma le bancarelle dei giocattoli erano veramente poche in relazione alle tante bancarelle di "cineserie" o di articoli imitati.
Ho fatto una considerazione però, negli anni della globalizzazione ecco che avanzano i "nuovi" mercanti. Indiani, africani e cinesi. Sono loro che hanno raccolto l'eredità degli antichi mercanti e che ora ci propongono le cose "strane", "particolari", "esotiche". Abbiamo un bel dire a voler che la "fera" sia popolata da bancarelle e/o gazebi (stà fissa comincia ad essere un incubo!) più o meno ordinati che espongono i prodotti tipici odella nostra terra. Sarebbe bello certo, offrire agli occhi dei turisti (i forastieri) ciò che di meglio produce il nostro artigianato, una sorta di "vetrina" diffusa per tutto il corso, un grande "showroom" (comu se tice moi). Ma siamo veramente sicuri che i nostri artigiani (sempre che ve ne siano rimasti e non si siano convertiti nella ristorazione) lo vogliano? siamo sicuri di averglielo chiesto? devo dire che ho avuto l'impressione che da questo punto di vista manchi la voglia di "fare sistema" (comu ticene moi quiddhi ca capiscene tuttu!). Ed ecco quindi che i nuovi mercanti riescono a "monopolizzare" il mercato.
Stamattina voglio riportare le dichiarazioni del presidente dei commercianti di corso roma (anche loro sono divisi? esistono più associazioni dei commercianti a gallipoli? ..... ) che, alla fine del suo intervento, ci dice che non vogliamo volare alto:
http://www.gallipolivirtuale.com/acnews/news.asp?id=1634
e come si potrebbe, visto che neppure tra commercianti riescono ad essere d'accordo?

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

Modificato da - brenno on 25/07/2008 20:21:05
 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

gazzella 54
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 25/07/2008 :  12:46:02  Mostra Profilo  Aggiungi gazzella 54 alla Lista Amici
<In questa kasbha c'era proprio da aspettarselo>

Questo e' il commento dell'ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DI GALLIPOLI riguardo il "fattaccio "di via udine. Non mi ha certo meravigliato-dice il Presidente dell'associazione commercianti di corso roma COSIMO CORCIULO, di sicuro non e' l'immagine che vorremmo dare ai nostri turisti.Gia' da un paio d'anni avevo proposto di trasformare questa sorta di kasbha in una vera e propria fiera organizzata conordinati gazebo dove,ad essere esposti, dovevano essere soltanto i prodotti tipici artigianali della nostra terra,fermo restando i banchi tradizionali dei dolci,delle noccioline e del torrone.Il tutto in collaborazione con la camera del commercio.Sarebbe stato un vero momento di promozione della nostra citta' agli occhi dei turisti.Niente di fatto.Non siamo in grado di volare alto,siamo solo oche che starnazzano.


Cronaca di gallipoli sul quotidiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 686  ~  Membro da: 21/02/2008  ~  UltimaVisita: 31/03/2012 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

moon
Average Member

Stato: Sconnesso

 Spedito - 25/07/2008 :  15:07:33  Mostra Profilo  Aggiungi moon alla Lista Amici
ho scoperto da quanto ho letto sopra che almeno nominalmente esiste ancora l'associazione commercianti.
sono confortata da ciò e a quanto pare forse loro si ispirano al sistema del sindaco SILENZIO ASSORDANTE
comunque la situazione per la festa di santa Cristina è la stessa di ogni anno se non peggio , l'odore di sporco e di pipi' prevale su tutto anzi no in alcuni punti del corso odora anche di cipolla e cucinato andato a male
direte che me lo sono andato a cercare e invece no ! ci abito in una strada vicino al corso e quindi anch'io faccio il conto alla rovescia perchè finisca l'assedio. e meno male che si è abbassata la temperatura !!!!!

 Paese: Italy  ~  Invii: 73  ~  Membro da: 04/07/2008  ~  UltimaVisita: 10/05/2010 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 25/07/2008 :  17:42:03  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
cara moon, non solo esiste l'associazione commercianti ma addirittura ne esistono due o tre.
Si iniziò tempo fà quando i commercianti si riunirono TUTTI in associazione, poi però, come spesso accade a gallipoli, la cosa scemò fino alla scissione. da quel momento esiste l'associazione commercianti di corso roma e quella dei commercianti del centro storico. Mbeh, con quasi 400 licenze di ristorazione e bar più altre, diciamo, 200 di altri generi che volevi che accadesse?

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 26/07/2008 :  06:19:21  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Evviva la festa o quello che era è finita!!!!
Non ce la facevo più. Toppo caos, troppo sporco, il corso chiuso anche la mattina, con una difficoltà enorme a reggiungere il posto in cui lavoro.
Non si poteva andare avanti in questo modo.

_____________________
.....in medio stat virtus.....

Modificato da - callipolis on 26/07/2008 06:19:57
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

brenno
Moderatore



Stato: Sconnesso
Membro Valutato:


 Spedito - 30/07/2008 :  13:35:07  Mostra Profilo  Aggiungi brenno alla Lista Amici
oggi sulla gazzetta:



condivido le idee di roby cataldi! così com'è organizzata(?), la festa è una grande confusione. Forse la soluzione pensata da roby potrebbe essere veramente l'uovo di colombo!

__________________________________________
Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni

 Illustre conforumiano
 Paese: Italy  ~  Invii: 1365  ~  Membro da: 25/07/2001  ~  UltimaVisita: 29/10/2019 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

dinomagno
Advanced Member


Stato: Sconnesso

 Spedito - 30/07/2008 :  13:43:00  Mostra Profilo  Aggiungi dinomagno alla Lista Amici
Oddio. La Dc. Quella di Roby Cataldi che non sa parlare senza lo scudo (che dio lo benedica una volta per tutte).
Vuoi vedere che solo per fare dispetto e pretendere la primogenitura uscirà fuori il nostro inossidabile preside Benvenga con la solita tiritela che la DC è quella sua e non quella di Cataldi?
Mi sia consentico... Con Grillo... Ma Vaffan...

Modificato da - dinomagno on 30/07/2008 13:44:11
 Paese: Italy  ~  Invii: 320  ~  Membro da: 16/03/2008  ~  UltimaVisita: 25/11/2008 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina

callipolis
Moderatore


Stato: Sconnesso

 Spedito - 19/07/2009 :  08:02:13  Mostra Profilo  Aggiungi callipolis alla Lista Amici
Novità quest'anno per quanto riguarda la festa di Santa Cristina. Il sindaco ha emanato un'ordinanza con la quale ha ridisegnato la fiera.
Vi riporto uno stralcio dell'ordinanza n.161 del 17 luglio 2009:

1) a partire dall’edizione 2009 il trasferimento parziale della Fiera di Santa Cristina che si svolge con cadenza annuale
nelle giornate del 23, 24 e 25 luglio nell’area mercatale di via Alfieri e precisamente provvedendo al trasferimento presso
detta Area di tutti gli operatori professionali che pongono in vendita beni non riconducibili alle seguenti categorie:
Giocattoli (intesi quale categoria esclusiva), alimentari (con esclusione della somministrazione) limitatamente a dolciumi,
frutta secca, specialità alimentari tipiche della tradizione salentina e piccoli animali (pesci rossi, ecc.).
2) a partire dall’edizione 2009 il trasferimento del parco divertimenti nel parcheggio del cimitero comunale, nell’ambito del
quale sono trasferiti e troveranno esclusiva allocazione i mezzi attrezzati per la somministrazione (c.d. paninari).
3) per l’effetto di stabilire le seguenti aree di allocazione della Fiera di Santa Cristina:
- C.so Roma limitatamente alla sola porzione ricompressa tra piazza Tellini e piazza Carducci con limitazione
massima di operatori presenti al numero di 50;
DISPONE
1) che il Dirigente dell’UTC provveda ad intraprendere tutte le iniziative necessarie affinché, entro il suddetto termine del
22 luglio, sia messa a disposizione degli operatori professionali il piazzale della nuova area mercatale destinato ad ospitare il settore non alimentare del mercato settimanale;

2) che il Dirigente dell’Ufficio commercio provveda all’assegnazione in loco dei posteggi disponibili secondo l’ordine
cronologico di graduatoria e/o in mancanza secondo anzianità del titolare dell’impresa;
3) che il Dirigente del settore Affari Generali provveda alla pubblicazione della presente ordinanza all’Albo Pretorio
comunale e sul sito Internet del Comune di Gallipoli.







_______________________
.....in medio stat virtus.....
 Paese: Italy  ~  Invii: 866  ~  Membro da: 08/03/2008  ~  UltimaVisita: 04/05/2013 -> Moderatore  Vai all'inizio della pagina
  Discussione Precedente: Beppe Grillo candidato alla segreteria del PD Discussione Discussione Successiva: Il Nucleare nel Salento  
 Vers.Stampabile
Vai a:
 Image Forums 2001 Questa pagina è stata generata in 3,48 secondi Powered By: Snitz Forums 2000